lunedì 22 Aprile 2024,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

CLAAI Assimprese: A Pasqua acquistiamo prodotti artigianali! Sosteniamo le nostre pasticcerie e attività di prossimità

scritto da Redazione
CLAAI Assimprese: A Pasqua acquistiamo prodotti artigianali!  Sosteniamo le nostre pasticcerie e attività di prossimità

CLAAI, Confederazione nazionale delle aziende artigiane e delle piccole imprese, invita i consumatori a comprare prodotti locali e artigianali sostenendo le pasticcerie, laboratori dolciari e le imprese del settore del nostro artigianato locale.

Le attività dolciarie artigianali del settore sono circa 39 mila a livello nazionale e possono assicurare al consumatore costi anche più contenuti visti gli attuali aumenti di prezzi. Secondo alcune analisi statistiche pubblicate, i prezzi dei prodotti alimentari sono aumentati del + 18,4% dei prodotti di pasticceria industriale, contro un aumento più contenuto dei prodotti artigianali pari al +6,5%.

Comprare artigiano quindi conviene sia per il piacere di prodotti a Km zero ma anche per il “portafoglio”.

La nostra pasticceria tradizionale deve essere sostenuta.

Secondo una analisi del Sole 24 Ore dello scorso marzo, sono in aumento gli acquisti di Colombe farcite; se artigianali –diciamo noi- ancora meglio.

Le attività “di prossimità” sono un patrimonio del territorio da incentivare e supportare. Il nostro “maestro pasticcere” unisce la professionalità con l’amore e la creatività, cose non di poco conto.

La continua attenzione dei consumatori verso i prodotti pasquali artigianali, è dimostrata dalle prenotazioni che le nostre pasticcerie del territorio stanno ricevendo e chi vuole acquistare un prodotto doc, deve prenotarlo per tempo. Pastiere Casatiello, Colombe e Uova pasquali di pasticceria stanno oggi riscuotendo una rinnovata attenzione.

La stessa professione del “maestro pasticcere” è una realtà da incentivare con attente politiche di formazione e di sostegno anche di carattere economico. Sono un vero patrimonio del Made in Italy.

La politica e l’economia locale deve necessariamente guardare anche a queste realtà legate ai mestieri della nostra tradizione alimentare.

I commenti non sono chiusi.

Facebook