sabato 10 Dicembre 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Bizzoni, PRC-Se Roma: “NO alla speculazione finanziaria sul servizio pubblico dei TAXI”

scritto da Redazione
Bizzoni, PRC-Se Roma: “NO alla speculazione finanziaria sul servizio pubblico dei TAXI”

Il Partito della Rifondazione Comunista di Roma sostiene lo sciopero dei tassisti del 5 e 6 luglio contro l’articolo 10 del ddl Concorrenza, attraverso cui, con la scusa di aumentare la concorrenza in favore degli utenti della mobilità non di linea, si intende consegnare il settore alla gestione delle piattaforme web; trasformando il tassista in un precario della mobilità sottoposto agli algoritmi e trasferendo i profitti alle multinazionali che si arricchiranno alle spalle dei lavoratori della mobilità e degli utenti che si ritroverebbero un servizio pubblico sottoposto a oligopoli di fatto.

” Malgrado l’autonomia dei lavoratori che lo svolgono – afferma Marco Bizzoni, segretario PRC di Roma – quello dei TAXI è un SERVIZIO PUBBLICO con vincoli e regole; che andrebbero sicuramente riviste ed adeguate, per impedire l’accumulo ed il mercato delle licenze, ma che deve essere tutelato. Per questo è necessario che sia cancellato l’art 10 dal ddl “concorrenza” che regala questo servizio al dominio delle piattaforme web.”

La manifestazione che oggi 5 luglio i tassisti faranno a partire da piazza della Repubblica a Roma è quindi la lotta di lavoratori contro la speculazione finanziaria ed in difesa dell’utenza di un servizio, dagli algoritmi e da un presunto libero mercato che in realtà sarebbe un oligopolio in grado di determinare le proprie condizioni economiche del servizio, non solo per chi lavora ma anche per gli utenti.

I commenti non sono chiusi.

Facebook