domenica 16 Gennaio 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Al via Fondi RestArt Christmas Edition: un mese di eventi nel cuore della città

scritto da Redazione
Al via Fondi RestArt Christmas Edition: un mese di eventi nel cuore della città

Eventi all’aperto per vivere la vera atmosfera natalizia in sicurezza, musica, spettacoli teatrali, mercatini, fiabe per bambini ed appuntamenti che fanno parte della tradizione della città: al via Fondi RestArt Christmas Edition, un mese di eventi nel cuore della città.

A causa delle condizioni meteorologiche avverse si parte il prossimo weekend, anziché all’Immacolata, con una tre giorni ricca e adatta a tutte le età.

Sabato 11 dicembre sarà infatti inaugurato il Castello di Natale il cui allestimento, nel pieno rispetto della storia e dei reperti archeologici, tra fabbrica dei giocattoli, laboratorio dei dolci e posta di Babbo Natale, non mancherà di stupire grandi e piccini. Lo stesso giorno ci sarà anche la prima uscita degli artisti circensi in strada nonché il primo di quattro concerti gospel nelle parrocchie della città.

Tanta musica anche domenica con il recital “Tra Natale e Capodanno in Terra di Lavori” a cura de “I Briganti dell’Appia”, mentre i balli tipici e i canti natalizi del Gruppo Folk Città di Fondi animeranno l’intero centro, da Piazza IV Novembre alle mura varroniane. Chiusura del fine settimana all’insegna della lirica e del jazz presso la Chiesa di Santa Maria dove si terrà il concerto del controtenore Nicola Marchesini e del pianista Raffaele Cherubino.

Per le fontane danzanti di Piazza De Gasperi bisognerà invece attendere fino al 18 dicembre quando prenderà forma una delle giornate che, con ben 12 voci, sarà una delle più intense del cartellone di eventi natalizi. A proposito di tradizione non mancherà il presepe vivente a cura dell’Associazione Araldica Contado D’Aquino che si terrà il 26 dicembre ai piedi del castello.

«In continuità rispetto alla scorsa estate – spiega il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – l’obiettivo del programma messo a punto è quello di rimettere in moto l’economia del centro storico e, a cascata, del resto della città. Il tutto tendendo la mano agli artisti, da due anni ormai alle prese con restrizioni e regole in continuo cambiamento. Da qui la decisione di illuminare il Centro Storico e di installare ai piedi del Castello un grandissimo albero di luce, simbolo di rinascita e speranza».

«Ci saranno molti eventi all’aperto, con l’obiettivo di creare movimento – aggiunge l’assessore al Turismo e alla Cultura Vincenzo Carnevale – ma anche molti appuntamenti culturali in senso stretto che promettono di regalare grandi emozioni. La tradizione, con i concerti di Natale e Capodanno, i presepi e i canti di Natale, interpreterà un ruolo da protagonista ma, agli sgoccioli dell’anno del settecentesimo anniversario della scomparsa del sommo poeta, non mancherà un omaggio a Dante».

«Oltre ai tradizionali mercatini dell’Artigianato e dell’Antiquariato in Piazza Unità d’Italia – conclude l’assessore alle Attività Produttive Stefania Stravato – riflettori puntati anche in Piazza Cesare Beccaria dove i ragazzi del centro diurno “Magicabula” venderanno dolci e lavoretti. Novità anche per quanto riguarda il mercato con il prolungamento dell’orario di domenica 19 dicembre. La presenza delle bancarelle fino alle 19:00 è un’iniziativa che va incontro alle richieste degli ambulanti ma anche dei cittadini che potranno fare acquisti fino a tardi».

I commenti non sono chiusi.

Facebook