mercoledì 30 Novembre 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Uiltucs Latina. “Continua la vertenza alla cooperativa Karibù e al consorzio A.I.D.”

scritto da Redazione
Uiltucs  Latina. “Continua la vertenza alla cooperativa Karibù e al consorzio A.I.D.”

Nei primi giorni del mese di Giugno scorso sono venuti presso la nostra sede Uiltucs Latina alcuni lavoratori impiegati presso il Consorzio AID, i quali chiedevano di effettuare le dimissioni per giusta causa poiche’ non percepivano lo stipendio da mesi, alcuni sino a 15 mesi, abbiamo condiviso con i lavoratori di intraprendere un percorso presso l’Ispettorato del Lavoro chiedendo un confronto, nel contempo abbiamo organizzato come categoria altri lavoratori i quali nelle stesse condizioni denunciavano il mancato pagamento delle retribuzioni, in breve tempo abbiamo sottoscritto accordi presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Latina per un piano individuale di rientro per ogni lavoratore, alcuni italiani altri di origine africana. I primi pagamenti sono stati effettuati a seguire dopo ripetuti solleciti gli accordi sottoscritti non sono ad oggi rispettati per le somme dilazionate. Alcuni giorni hanno chiesto il nostro intervento altri 5 lavoratori di cui 2 lavoratori di origine Marocchine i quali abbiamo accertato non regolarizzati, senza alcun contratto di lavoro. Nello specifico i lavoratori che oggi rappresentiamo sono 25 alcuni abbiamo sottoscritto accordi in Ispettorato altri abbiamo incontro fissato per il prossimo 2 Novembre presso Ispettorato di Latina. Nei giorni scorsi avevamo inviato alla Prefettura una nota nella quale si spiegavano i fatti chiedendo un confronto immediato, dopo giorni e dopo i comunicati stampa siamo stati convocati non ufficialmente dalla Dott.ssa Ippolito alla quale esponevamo le difficolta’ ed il disagio dei lavoratori sul mancato rispetto degli accordi sottoscritti da AID e KARIBU, chiarisco che i lavoratori alcuni erano inquadrati con Consorzio AID altri con Cooperativa KARIBU. Alla data odierna attendiamo come anticipato dalla Dott.ssa Ippolito un incontro ufficiale in Prefettura al fine di risolvere la vertenza, nello specifico chiederemo la SURROGA di pagamento delle somme direttamente dalla Prefettura ai lavoratori nel rispetto della capienza delle somme a disposizione, nel contempo attendiamo incontro del 2 pv in Ispettorato per definire ulteriori importi spettanti ai 5 lavoratori di cui 2 non regolarizzati, tema questo dei 2 lavoratori in nero i quali hanno denunciato alla nostra categoria richieste di fatture per essere a sua volta pagati, messaggi in nostro possesso nei quali si chiede da parte dei rappresentanti di AID e KARIBU di produrre fatture da soggetti esterni al lavoro per poi erogare compensi per il loro lavoro ad oggi ancora non  retribuito.

Attesa per il prossimo 2 Novembre presso Ispettorato del Lavoro di Latina, oltre i 3 lavoratori contrattualizzati che attendono stipendio da mesi,  come categoria attendiamo le risposte della KARIBU e AID  alle richieste dei 2 LAVORATORI in nero i quali ancora senza stipendio per non aver prodotto le FATTURE FALSE, e’ orrenda la vicenda che investe queste societa’ cooperative che hanno parlato sempre di accoglienza, integrazione valori del loro operato, principi che non coincidono con cio’ che raccontano i lavoratori alcuni che attendono stipendi da mesi altri rimasti senza salario per non aver prodotto FATTURE FALSE, ribadiamo che questi lavoratori in nero per noi non avrebbero dovuto produrre nessuna fattura perche’ rimangono dei lavoratori subordinati come i tanti che attendono i stipendi. Accoglienza, integrazione e lotta al caporalato, missioni che bandiscono le Coop in questione, e poi nella vera e cruda realta’ il tutto sulla pelle e sacrificio dei tanti lavoratori e lavoratrici.

I commenti non sono chiusi.

Facebook