sabato 13 Agosto 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Turismo, Sartori (Lega):”Vivere di rendita non basta”

scritto da Redazione
Turismo, Sartori (Lega):”Vivere di rendita non basta”

“Gli aiuti e gli incentivi del governo centrale per la ripartenza del turismo a Roma e in tutta Italia devono continuare con attenzione a ciascun settore di questo straordinario volano dell’economia nazionale, fonte di sostentamento per  milioni di famiglie, ma la Capitale deve essere in grado di fare la sua parte. Roma deve funzionare ed offrire servizi come tutte le altre grandi metropoli del mondo”. Lo dichiara in una nota il consigliere e segretario d’Aula della Lega Fabrizio Santori, in merito all’Assemblea capitolina straordinaria per il rilancio del  turismo a Roma. “Roma ha bisogno di normalità, e normalità significa trasporti pubblici funzionanti, parcheggi, pulizia, sicurezza, tutela del verde e dei parchi, dei monumenti, accessi alle aree archeologiche e storiche controllati e liberi da attività abusive, caos e inutili folle, amara conseguenza per ciascun visitatore della disorganizzazione e dell’incuria davanti alle quali si sgretola di giorno in giorno una civiltà millenaria”, aggiunge il consigliere leghista, che prosegue: “La città vive di rendita grazie suo immenso patrimonio storico, culturale e religioso, ma non basta se l’inesistenza o l’intollerabile malfunzionamento dei servizi rende impossibile  la vita quotidiana dei cittadini e il soggiorno di milioni di turisti, molti dei quali scappano dopo una visita ridotta all’osso travolti dall’insostenibile carenza di servizi urbani”, insiste Santori. “Mancano ancora i progetti per il Pnnr e quelli per il Giubileo del 2025, non c’è un cronoprogramma e non è dato sapere a che punto sono le procedure di assunzione del personale specializzato che dovrebbe trasformare i progetti in realtà. Così non si rilancia il turismo, si perpetuano solo gli antichi disservizi rattoppando qui e là senza risolvere, incapaci di realizzare quella indispensabile normalità di cui Roma ha bisogno”, conclude Santori.

I commenti non sono chiusi.

Facebook