giovedì 29 Settembre 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Effetti collaterali dell’operazione Free Beach. “A lavare la testa al ciuccio si perde acqua e sapone”. Serene e inconfutabili riflessioni”

scritto da Redazione
Terracina.  Effetti collaterali dell’operazione Free Beach. “A lavare la testa al ciuccio si perde acqua e sapone”. Serene e inconfutabili riflessioni”

Sapevo di essere innocente”…”Ma in fondo sono caduti per colpa della Magistratura”,

sono innocenti perché il Tribunale del Riesame ha annullato i reati”.

L’indagine “Free Beach una montatura colpa dei soliti 4 sfigati giustizialisti trombati alle elezioni”.

Contestazioni infondate, sono caduti quattro capi d’imputazione su cinque”.. ”Giustizia è fatta”,

In questi giorni, a Terracina, le fesserie si rincorrono nel cielo come stormi di uccelli a primavera.

Una città in cui la Giustizia viene dipinta come un Potere che sembra essere nella mani di qualcuno che non avendo di meglio da fare si mette a perseguitare delle povere “vittime” innocenti che si sacrificano per “amministrare” la loro “amata” città. Una città in cui il giudizio morale sembra essere stato annullato, come se il malcostume e una gestione in cui l’interesse pubblico veniva sistematicamente piegato all’interesse privato, come evidenziato chiaramente dalle 700 pagine dell’ordinanza di custodia cautelare, non fossero di per sé elementi gravi e seri per giudicare una Amministrazione…

Una città in cui sembra come se la rilevanza di quanto accaduto non fosse sufficiente a far fare un passo indietro e tacere a chi è direttamente coinvolto nell’indagine, che dimostra, con il suo comportamento e le sue parole, di non avere alcun senso di responsabilità nei confronti della città e dei cittadini, ma solo la voglia di continuare a manipolare e ad aizzare “teste vuote” di tifosi a prescindere…facendosene scudo per fare pressione su chi indaga e su chi dovrà decidere…alimentando odio e vendetta contro i “nemici”.

Due cose vanno dette con estrema chiarezza al di à della confusione che qualcuno cerca di sollevare come un polverone:

1) il Tribunale del Riesame nel nostro ordinamento giuridico verifica unicamente la sussistenza delle esigenze cautelari che stanno alla base dell’applicazione di ogni misura cautelare….il Tribunale del Riesame non annulla i reati ma annulla, modifica, riforma l’ordinanza di custodia cautelare in relazione ai reati…..i reati contestati rimangono tutti in piedi ai fini di una eventuale richiesta di rinvio a giudizio.

2) E’ del tutto normale che a fronte di situazioni che cambiano, tipo: le dimissioni della Sindaca e del consiglio comunale, il cambio del Comune da parte del Dirigente, il fatto che non esista più la società per l’imprenditore etc…le misure cautelari possano essere annullate, modificate o riformate dal riesame… ma questo non vuol dire che erano ingiuste o sbagliate e che la loro revisione costituisca di per sé elemento a sostegno della innocenza dell’indagato…ma solo che nel frattempo sono mutate le esigenze relative alla misura…. l’innocenza o la colpevolezza dovranno essere accertate in un dibattimento a seguito di un eventuale rinvio a giudizio percorrendo tutti i gradi di giudizio previsti dal nostro ordinamento.

Però, di una cosa sono certo, e cioè che se, al di là delle inchieste e delle situazioni giudiziarie (di cui ognuno risponderà personalmente), questa fosse una città con un qualche senso civico e se le persone fossero consapevoli ed in grado di farsi un’opinione informandosi, questi amministratori li avrebbe mandati a casa molto prima, perché in questi anni, è sotto gli occhi di tutti, hanno saputo collezionare solo una sequela infinita di flop, dimostrandosi totalmente impreparati ed incapaci di governare questa Città.

Gabriele Subiaco

I commenti non sono chiusi.

Facebook