martedì 02 Marzo 2021,

News

Ξ Commenta la notizia

Terracina – taekwondo. Fenice: “Un modo di essere e di agire”-

scritto da Redazione
Terracina – taekwondo. Fenice: “Un modo di essere e di agire”-

Sabato 15 e domenica 16 giugno presso il centro Coni di Formia, si è svolto il torneo nazionale Kim&Liù riservato agli under 12 specialità combattimenti e forme.
L’evento, organizzato dalla FITA (Federazione Italiana Taekwondo) ha visto la partecipazione di 1.800 piccoli atleti provenienti da tutte le regioni italiane.
L’A.S. Taekwondo Fenice del M° Simone Longarini ha partecipato con 8 atleti: Francesca Zandona, Flavia Macchione, Benedetta Della Marca e Azzurra Caruolo nella specialità combattimenti; Marco Valerio Quinti, Canciani Jerry, Giorgio Zecchi e Coccarelli Flavio nella specialità forme. Cinque sono state le medaglie conquistate dai piccoli della fenice: quattro nella specialità combattimenti di cui Tre d’oro con Francesca Zandonà, Flavia Macchione e Benedetta Della Marca che conquistavano così il titolo nazionale, e una d’argento con Azzurra Caruolo. Nella specialità forme, invece, conquistava il bronzo Marco Valerio Quinti che superava la concorrenza di trenta competitors nell’esecuzione della seconda forma. Buone, infine, le prove di Jerry Canciani, Giorgio Zecchi e Flavio Coccarelli che si arrendevano ai sedicesimi.
Francesca “Caterpillar” Zandonà, capitano della squadra combattimenti, cat. -41 kg cinture gialle Esordienti A, ai quarti superava per 7 a 0 D’addio Denise del TKD Caserta; In semifinale vinceva al Golden Point contro Zakanova Radostina del TKD Torre del Greco il cui match era terminato sul punteggio di 3 a 3, un’avversaria dura che la sovrastava in altezza di circa quindici centimetri. In finale si imponeva d’autorità con il punteggio di 11 a 4 contro Boccalari Benedetta del TKD Genova.
Benedetta Della Marca, cat. -44 kg cinture gialle Esordienti B, in finale superava per 8 a 5 Torelli Sofia del TKD Anzio.
Flavia Macchione, cat. -24 kg cinture gialle Esordienti A, ai quarti superava Ierinò MariaRita per 35 a 9 del TKD Cosenza, in Semifinale vinceva per 12 a 7 contro Piscitelli Assunta. In finale superava per 8 a 6 Palma Vittoria.
Azzurra Caruolo, cat. -27 kg cinture gialle esordienti A, ai quarti superava 18 a 0 Capotosto giorgio del TKD Arduini, ai quarti 8 a Leardi Cristiana del TKD Caserta. In finale complice la stanchezza, cedeva 5 a 7 contro Fedele Martina del TKD Sirignano, conquistando un argento incredibile a tre mesi esatti dall’ingresso in palestra.
“Sono felice ed incredulo per quanto conquistato dai piccoli atleti della Fenice. Le ragazze e i ragazzi hanno messo sul tatami personalità e determinazione che ha sorretto un grande Taekwondo. Con queste caratteristiche hanno affrontato gli avversari a viso aperto senza sudditanza tenendo sempre l’egemonia del tappeto. Certo, è stato il primo passo, certo c’è molto da lavorare, ma le caratteristiche di personalità che hanno espresso lasciano intravedere un futuro roseo. Mi preme sottolineare, infine, che i risultati sono stati ottenuti da un grande lavoro di squadra. Io ho pensato al progetto di gioco ma tante persone, dagli atleti ai loro genitori, hanno fatto in modo di dar corpo al sogno di vincere creando un’ambiente sereno in cui è piacevole lavorare.
I successi sono dedicati al Preside, Vicepreside, al Personale docente e non docente dell’istituto comprensivo di Borgo Hermada nella cui palestra si svolge l’attività sportiva dell’A.S. Taekwondo Fenice.

Rispondi alla discussione

Facebook