mercoledì 24 Febbraio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Basile (PDL), presidente e anti McDonald’s

scritto da Redazione
Terracina. Basile (PDL), presidente e anti McDonald’s

Rimango basito nel leggere sui quotidiani provinciali le dichiarazioni enfatizzanti sia del Sindaco che del  Vicesindaco di Terracina che fanno a gara per accaparrarsi il merito di aver autorizzato, in deroga alle norme urbanistiche, la realizzazione di un immobile  commerciale destinato all’apertura di una nuova attività facente capo alla nota  catena  americana dei Mac Donald.
Io, sottolinea Basile, non ho alcun pregiudizio e ben vengano quindi anche i Mac Donald  nella nostra città, ma per correttezza amministrativa e dignità istituzionale non posiamo permetterci  di “inchinarci”, acriticamente e in modo subalterno, nei confronti dei grandi gruppi imprenditoriali, fuori da un quadro di sviluppo urbanistico ordinato e compatibile e senza ottenere le legittime  garanzie di sviluppo occupazionale e di mantenimento certo della destinazione d’uso nel tempo. Purtroppo, continua Basile, tutto ciò avviene mentre restano fermi al “Palo” di partenza decine di progetti di attività produttive presentati da imprenditori locali, i quali vengono continuamente rinviati e bistrattati.
Ho votato contro questo provvedimento in Commissione consiliare, non per pregiudizio ideologico verso i Mac Donald, ma per lanciare un sasso pesante nello stagno dell’immobilismo politico e amministrativo attuale che sta tarpando le ali agli imprenditori locali, mortificando  così le potenzialità di sviluppo  economico, produttivo e occupazionale dei  nostri imprenditori locali ed in particolare dei  nostri giovani. Come Gruppo PDL, conclude Basile, condurremmo d’ora in avanti  azioni  politiche e amministrative  più forti e incisive  sulle procedure  SUAP per assicurare la massima trasparenza, lo sviluppo ordinato del territorio  e  rispondere  meglio alle giuste attese dell’imprenditoria locale.

F.to
(Augusto Basile – Presidente Commissione Urbanistica) 

Rispondi alla discussione

Facebook