domenica 26 Giugno 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Ancora attacchi da FD’I sul caso Corafa

scritto da Redazione
Terracina. Ancora attacchi da FD’I sul caso Corafa

Un fratellino italiano al quale hanno dato pure una responsabilita’ consiliare non solo chiede al Sindaco di fermare l’indagine su ex-corafa – e la mette in mora pubblicamente in Consiglio per non aver agito contro di noi, colpevoli di aver sollevato il polverone- ed andare in Procura per mettere a tacere la mia associazione e l’indagine ma altera direttamente il gioco democratico mettendo alla berlina e iniziando a fare propaganda elettorale contraria a chi secondo lui ha avviato l”indagine. Lo sa solo lui chi sono questi brutti sporchi e cattivi.

Inoltre afferma gravemente che gli inquirenti faranno un buco nell’acqua e che l’indagine fara’ solo perdere tempo (e il bonus, ma a chi?)….senza ricordare che un altro fratellino diceva la stessa cosa della Proinfantia e ora e’ a processo (quindi l’ipotesi di reato era talmente ben fondata da far rinviare a giudizio!).
Siamo in pieno Far West meloniano. La dirigenza locale e’ chiaramente inadeguata e auspico un intervento diretto della Ducessa la quale forse farebbe meglio a far seguire il dibattito sui social da qualche suo collaboratore e soprattutto a fare un bel piano di formazione per alzare il livello di cultura di base, democratica e giuridica dei suoi referenti locali. Possibile che non si accorga della inadeguatezza? Oppure dobbiamo dare retta alle malelingue che dicono che questo e’ il livello del partito?
Anche se mi viene il dubbio che dietro tutto questo livore ci sia qualcos’altro che presto spero verra’ scoperto. Troppo interesse nella questione?
Di certo non eravate piu’ abituati alla legge e alla coscienza civica!!!
Leggete e fissate nei vostri cervelli quanto ribadito dalla GdF:
“L’attività di prevenzione, contrasto e repressione degli illeciti ambientali e dell’abusivismo edilizio, si qualifica quale misura deterrente verso ogni forma di condotta illecita perpetrata a danno dell’economia legale e degli interessi economici dello Stato e si concretizza, sempre più, nella vicinanza degli uomini delle Fiamme Gialle di mare verso il cittadino, ai suoi interessi ed a quelli legati alla tutela del bene comune”
Vi lascio con una frase del mio amato Don Ciotti.

Anna Giannetti

Legambiente Terracina

I commenti non sono chiusi.

Facebook