mercoledì 10 Agosto 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “All’Inps la conferme della restituzione di parte del salario dei bagnini”. Il comunicato integrale della Segreteria Provinciale Uiltucs-Uil Latina

scritto da Redazione
Terracina. “All’Inps la conferme della restituzione di parte del salario dei bagnini”. Il comunicato integrale della Segreteria Provinciale Uiltucs-Uil Latina

INPS di Terracina, Lunedi scorso, altre conferme sulla restituzione di pezzi salario a coloro che ruotavano sulla gestione delle spiagge in concessione all’Azienda Speciale di Terracina.
Continuano le denunce e dichiarazioni dei Bagnini di Terracina sulla restituzione del salario agli imprenditori che gestivano il servizio nelle spiagge comunali date in concessione all’Azienda Speciale.
Nella giornata di lunedi presso l’INPS di Terracina ancora Bagnini assistenti bagnanti, continuano ha dichiarare di essere stati costretti a tornare indietro pezzi dello stipendio, dopo aver ricevuto il bonifico del salario, lavoratori assistenti bagnanti che denunciano nonostante le pressioni di qualche datore di lavoro “occulto”, gli addetti insieme all’ organizzazione sindacale Uiltucs Latina che da tempo hanno denunciato lo “scandalo dei bagnini a Terracina”, nonche’ la totale responsabilita’ dell’Azienda Speciale e Comune di Terracina, i quali ad oggi continuano ad esercitare la funzione dei “spettatori” e non il ruolo i quali i cittadini hanno espresso attraverso il mandato elettorale, una vicenda che ancora oggi esprime la volonta’ chiara degli assistenti bagnanti, “siamo stati costretti a restituire parte del salario” e’ cio’ che viene ancora dichiarato nella sede INPS di Terracina anche lo scorso lunedi, ancora denunce sconcertanti e fuori dalla legalita’.
A tutto cio’ l’assenza e la volonta’ di fare chiarezza ed avere risposte da parte dell’Azienda Speciale, annunci e dichiarazioni a spot, che non risolvono il problema, anzi accentuano dichiara la Uiltucs Latina, ” la mancata presa di posizione dell’Ente strumentale di Terracina lascia intendere i tanti lati oscuri della vertenza”, ad oggi come categoria sindacale pretendiamo capire i contratti di appalto che ha sottoscritto il Direttore generale Carla Amici, con questi imprenditori ad oggi accertati negligenti e fuori dalla legalita’, pretendiamo un cambio di passo sull’accertamento delle responsabilita’ da, parte di tutti gli Enti Ispettivi, le posizioni, le dichiarazioni di alcuni soggetti imprenditori anche a mezzo stampa sulla estraneita’ dei fatti e’ un bluff, la citta’ di Terracina ha ben capito le responsabilita’ sullo “scandalo dei Bagnini a Terracina” l’Azienda Speciale ha avuto in concessione quei tratti arenili e deve rispondere sullo “scandalo” oggi evidente ed accertato, gli assistenti bagnati hanno denunciato e vogliono risposte. Le ulteriori dichiarazioni avvenute sulla restituzione dello stipendio, nella giornata di lunedi, sono un segnale forte, i bagnini hanno declinato e superato le pressioni degli imprenditori occulti, e del sistema che andava avanti da anni, hanno auto il coraggio e la determinazione di denunciare, ora vogliono risposte immediate.
Come categoria di settore la Uiltucs Latina guarda avanti, e’ gia proiettata sulla stagione/balneare 2022, dichiara Gianfranco Cartisano della Uiltucs Latina, dobbiamo creare insieme alle istituzioni ed enti preposti un “sistema di salvaguardia dei lavoratori e lavoratrici di tutti gli addetti” un piano di monitoraggio ed assistenza su tutto il litorale pontino, affinche’ tali fenomeni illegali e di sfruttamento non abbiano spazio nella prossima stagione estiva, un progetto di controllo capillare che abbia come obiettivo “la giusta collocazione del lavoro sugli addetti del Turismo”, non possiamo piu’ assistere alle situazioni illegali, piene di lati oscuri, create a Terracina con la responsabilita’ dell’Azienda Speciale e da alcuni imprenditori occulti mai conosciuti dagli assistenti bagnanti, dobbiamo lavorare affinche’ si arrivi necessariamente alla stagione della “chiarezza e delle responsabilita’, e soprattutto del BUON LAVORO non sottopagato e non ricattato”.

Gianfranco Cartisano
Via Romagnoli 31/B
Tel/Fax 0773-472582
Cell 338-1203163
E-mail uiltucslatina@gmail.com

Pec uiltucslatina@pec.it

I commenti non sono chiusi.

Facebook