sabato 26 Novembre 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. 148 Pontina: il ponte da rifare e le scarse informazioni ufficiali di Anas e Comune

scritto da Redazione
Terracina. 148 Pontina: il ponte da rifare e le scarse informazioni ufficiali di Anas e Comune

Sul comunicato dell’Anas non c’è alcun riferimento al doppio senso di marcia in uscita da Terracina per la complanare di via Badino Vecchia.

E non si può ragionevolmente ritenere possibile il doppio senso di circolazione perchè la via Badino Vecchia non solo è stretta ma anche bisognosa di lavori importanti, non ultimo la soluzione all’allagamento in caso di pioggia di tratti importanti di essa.

Quindi, da informazioni assunte sul luogo dove si devono svolgere i lavori di sistemazione della via Badino Vecchia, che saranno a cura dell’Anas e non del Comune che li doveva effettuare 12 mesi orsono, il traffico in uscita dalla città dovrebbe passare dalla complanare di via Badino Vecchia (attraversando il vecchio ponte in ferro) per rientrare sulla 148 Pontina.

Per uscire da Terracina si potrà anche percorrere la via Appia.

Per venire a Terracina dalla 148 Pontina si deve deviare per la Migliara 53 per ricollegarsi alla via Appia (ponte Maggiore).

Il Comune dovrebbe integrare questi percorsi asfaltando via Caposelce affinché il traffico possa anche incanalarsi dalla Pontina alla via Appia passando per la Migliara 54 (come da comunicato stampa del 6.10.2021 del Comune di Terracina).

Tutto questo a ragione di logica e dai comunicati ufficiali, le eventuali variazioni, speriamo, siano comunicate con tempestività e chiarezza nelle prossime ore.

Questo, in stralcio, il comunicato delle “Relazioni Esterne” del Comune di Terracina del 6 ottobre 2021.

Novità, invece, per i lavori sul ponte sulla Pontina in zona Badino. Durante l’ultima riunione tenutasi in Prefettura nei giorni scorsi a proposito dei numerosi interventi previsti sulla viabilità extraurbana che interessa il Comune di Terracina, alla presenza ovviamente del Prefetto, della Polizia Stradale e dell’ANAS si è convenuto, sussistendone le condizioni, di rinviare all’autunno 2022 l’avvio dei lavori sul ponte in questione. La decisione è scaturita in seguito ad una serie di considerazioni riguardanti i tempi di realizzazione dell’intervento e della sovrapposizione, almeno parziale, dello stesso con altri che avverranno in contemporanea. Inoltre i lavori sul ponte, secondo quanto precedentemente indicato, proseguirebbero fino alla primavera inoltrata o inizio estate del 2022, procurando un grave disagio alla viabilità e al turismo di Terracina. In virtù di tali considerazioni e della non sussitenza di condizioni di urgenza di tali interventi, si è quindi stabilito di posticipare all’inizio dell’autunno 2022 l’avvio dei lavori che, in questo modo, dovrebbero terminare nelle prime settimane della primavera successiva e non rischiare di sovrapporsi con quelli in fase di partenza nella zona di Ponte Maggiore e dell’Appia, zone in cui il Comune di Terracina comincerà nei prossimi giorni asfalterà Via Caposelce, percorso alternativo per riprendere la Via Appia dalla Migliara 54.

Sempre il Comune, nel frattempo, provvederà alla sistemazione della Via Badino Vecchia per consentire una viabilità alternativa più sicura e agevole nel momento in cui partiranno gli interventi sul ponte di Badino.

I commenti non sono chiusi.

Facebook