mercoledì 30 Novembre 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Street Food: un Halloween “da paura” all’ombra del Castello di Fondi

scritto da Redazione
Street Food: un Halloween “da paura” all’ombra del Castello di Fondi

Successo oltre le aspettative per il Fondi Street Food a tema Halloween che, alla sua quarta edizione, ha registrato, per ben due giorni, un numero di presenze a dir poco straordinario. Oltre ai numerosi giovani e alle famiglie del posto che hanno scelto di assaggiare le specialità preparate dalle attività aderenti, assistere agli spettacoli e ballare fino a notte fonda, non sono mancati turisti provenienti da tutto il Lazio. Molti, complici il bel tempo, la due giorni di musica e il ponte lungo, hanno infatti deciso di trascorrere un weekend a Fondi tra mare, divertimento e cibo da strada. B&b, affittacamere e strutture ricettive hanno registrato numeri interessanti e del tutto inediti, almeno se confrontati con quelli dello scorso anno nel medesimo weekend.

Soddisfatti, oltre al sindaco Beniamino Maschietto e al consigliere con delega al Centro Storico Cristian Peppe, anche gli assessori Vincenzo Carnevale e Stefania Stravato che da tempo stanno incentivando e sostenendo la destagionalizzazione degli eventi in un’ottica di rilancio sia del turismo che delle attività produttive. Apprezzatissimi, non solo i concerti delle varie band e i momenti dance, ma anche le performance degli artisti di strada che hanno incantato grandi e piccini tra Piazza Matteotti e Piazza Duomo.

«Voglio innanzitutto rivolgere un sentito ringraziamento – commenta Antonio Simonelli, presidente dell’Associazione organizzatrice “Utopia” – a tutti i pub, ai ristoranti e alle attività aderenti che hanno elaborato proposte culinaria creative, gustose e persino comode da mangiare “al volo”, dando un valore aggiunto alla manifestazione. Decine di ragazzi e ragazze, tra staff, service, aiutanti e simpatizzanti hanno cooperato per far funzionare tutto alla perfezione regalando all’intera città, ma soprattutto al centro storico, una due giorni di festa, divertimento e spensieratezza. In merito agli articoli pubblicati a mezzo stampa – conclude Simonelli – posso solo dire che, in presenza, non abbiamo riscontrato nessuna lamentela, famiglie e bambini sono rimasti a ballare ai piedi dei palchi fino a notte fonda; domenica sera abbiamo persino spento la musica con un’ora d’anticipo rispetto al cronoprogramma per andare incontro alle esigenze di chi, all’indomani, avrebbe lavorato. Il riscontro, insomma, è stato molto positivo e ci auguriamo di poter continuare su questa lunghezza d’onda anche per la quinta edizione».

Anche dal punto di vista della sicurezza e della viabilità tutto si è svolto per il meglio. Molto positiva anche la decisione di vietare, con apposita ordinanza, l’utilizzo del vetro prevenendo incidenti e ferimenti.

I commenti non sono chiusi.

Facebook