martedì 09 Marzo 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

San Felice Circeo. “In dissesto e in dissenso con i Vigili Urbani per gli straordinari”

scritto da Redazione
San Felice Circeo. “In dissesto e in dissenso con i Vigili Urbani per gli straordinari”

Al Sindaco del Comune di San Felice Circeo
Al Segretario Generale
All’Assessore al Personale
Al Presidente della Commissione Straordinaria di Liquidazione
e p.c.      Al Prefetto di Latina
Alla Commissione di garanzia e sciopero

LORO SEDI

Oggetto: servizi di Polizia Locale in orario serale e notturno. Sollecito immediata convocazione.

In riferimento all’oggetto, le scriventi OO.SS. sono venute casualmente a conoscenza di una riunione convocata la scorsa settimana da alcuni esponenti politici di codesta Amministrazione con il personale della Polizia Locale facendo presente che lo stesso sarebbe stato obbligato a svolgere il proprio servizio anche in orario serale e notturno, ma senza precisare con quale istituto contrattuale sarebbe stato liquidato.
Se tale indicazione rispondesse al vero, le scriventi OO.SS. stigmatizzano il comportamento di codesta Amministrazione in quanto:

  • sono ancora in attesa della convocazione dal 13 giugno 2013, concordata al tavolo di raffreddamento dei conflitti presso la Prefettura di Latina, sulla riorganizzazione dei servizi e sulle modalità di riequilibrio del bilancio per la parte riguardante il personale;
  • nonostante la mancata convocazione, è stato richiesto al personale della Polizia Locale prestazioni di lavoro eccedente il normale orario di lavoro, senza aver prioritariamente contrattato con le rappresentanze sindacali gli istituti necessari alla liquidazione dei servizi espletati dai dipendenti;
  •  non risultano ancora liquidate le prestazioni di lavoro serale e notturno del personale della Polizia Locale svolte nell’Estate 2012 e ad oggi non risulta ancora costituito il fondo del salario accessorio dei dipendenti relativo all’anno 2013.

Ancora una volta le scriventi OO.SS. evidenziano con perplessità l’esigenza di codesta Amministrazione che da una parte richiede al proprio personale prestazioni di lavoro oltre il proprio orario e dall’altra parte, per ragioni di riequilibrio di bilancio derivante da dissesto finanziario, chiede la riduzione dell’orario di lavoro per i propri dipendenti del 25%.

Tale situazione oramai è divenuta insostenibile per i lavoratori del Comune di San Felice Circeo e le scriventi OO.SS., chiedono un autorevole intervento del Prefetto di Latina, che legge per conoscenza, affinché venga convocata una nuova riunione in Prefettura al fine di verificare le vere intenzioni dell’Amministrazione che, a parere delle scriventi, non corrispondono nei fatti a quanto dichiarato fino ad oggi.
Pertanto, le scriventi OO.SS. chiedono un urgentissima convocazione sia presso codesta Amministrazione che presso la Prefettura di Latina, al fine di scongiurare tutte le iniziative legali e sindacali necessarie alla soluzione delle problematiche che oramai si protraggono da troppo tempo e che a parere delle scriventi codesta Amministrazione non ha alcuna intenzione di risolvere.
Si resta in attesa di urgentissimo riscontro.

F.to
FP CGIL CISL FP UIL FPL
(Compagno) (Di Girolamo) (Ferrara)

Rispondi alla discussione

Facebook