sabato 13 Luglio 2024,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

scritto da Redazione
Roma&Lazio. La politica, le opinioni, i fatti

SANITA’, PALOZZI (FI): “SU VILLA BETANIA SI PASSI SUBITO AI FATTI”
Voglio esprimere la mia totale vicinanza ai lavoratori di Villa Betania e Salus Infirmorum, oggi in protesta davanti la sede della Regione Lazio per dire basta a incertezza occupazionale e pretendere sacrosanta chiarezza sull’oscuro destino che da troppo tempo attanaglia le due case di cura capitoline. L’auspicio adesso è che l’impegno della Regione Lazio e le parole di apertura del direttore generale dell’Asl RmE trovino immediata e fattiva concretezza al fine di restituire un futuro sereno alle due importanti strutture romane. Sul fronte sanità la truppa del presidente Zingaretti ci ha purtroppo abituato ad annunci spot e promesse aleatorie, per questo vigileremo affinché su Villa Betania e Salus Infirmorum si passi subito ai fatti”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.


ASSOTUTELA SBARCA A ROMA NORD E CASTELLI ROMANI
Ivan Galea: “Ho accettato molto volentieri l’incarico affidatomi dal presidente Maritato”
Castelli Romani / Roma nord – AssoTutela l’associazione che rappresenta un insostituibile punto di riferimento per il cittadino grazie ad accordi in essere con un esteso e importante team di professionisti nel settore legale, finanziario e organizzativo ha nominato Ivan Galea coordinatore per la zona dei Castelli Romani e per l’intera area di Roma nord. “Intendiamo essere presenti in maniera ancor più capillare nelle zone di Roma nord e nell’intera area dei Castelli Romani – commenta il presidente dell’associazione Michel Emi Maritatoper questo abbiamo deciso di nominare un coordinatore che rappresenti l’associazione per le zone interessate“.
Ho accettato molto volentieri l’incarico affidatomi dal presidente Maritato – dichiara il neo coordinatore Ivan Galea – I principi ispiratori di Assotutela – prosegue – che condannano tutti quegli enti, istituzioni, persone che praticano violenza, abusi, soprusi e/o manipolazione delle menti, imponendo la loro posizione di potere abbracciano integralmente quelli che sono i valori ai quali mi sono sempre ispirato“.


AssoTutela – Secolo d’Italia: quando si ha la coda di paglia
L’unica consolazione dei cittadini italiani, in un Paese non proprio generoso con la comunità sociale, è la libertà di espressione, garantita, riconosciuta dalla Carta e mai messa in discussione neanche tra acerrimi nemici”. Lo sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che attacca: “Soltanto al ‘Secolo d’Italia’ ignorano tale preziosa risorsa di cui godono le persone e si permettono di criticare, in modo anche poco originale, la spontanea opinione manifestata dal sottoscritto nei confronti di quella che continuo a ritenere una incongrua manifestazione antisemita contenuta nel testo della canzone di Povia. I Grandi Maestri del giornalismo hanno sempre chiarito che ciò che conta, in una stampa libera, è la notizia, scevra da ogni giudizio, a meno che non sia il direttore della testata a esprimersi, ruolo che non sembra ricoprire Gloria Sabatini, a meno che il pezzo di sabato 14 non sia stato scritto sotto dettatura. Rigettiamo l’accusa di squallore e suggeriamo alla cronista di fare tanta, tanta esperienza in campo giornalistico”, chiude il presidente.


STRISCE BLU, PALOZZI(FI): “IMPROTA NON HA PIU ‘ALIBI: SUBITO DIMISSIONI”
In queste ore il Tar Lazio ha annullato gli incrementi delle strisce blu a 1,50 euro. Per il Campidoglio si tratta della seconda bocciatura sul tema mobilità nel giro di due settimane. Una delibera, quella voluta fortemente dall’amministrazione Marino e adesso respinta dai giudici amministrativi, che già da mesi denunciavamo come illogica e infelice, poiché puntava solamente a dissanguare le tasche delle già bistrattate famiglie romane. Segnalazioni e critiche, le nostre e quelle di cittadini e associazioni, che il prode Improta non ha mai voluto prendere in considerazione salvo ora doverne pagare dazio. L’assessore, infatti, non ha più alibi: subito dimissioni”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

Rispondi alla discussione

Facebook