martedì 24 Novembre 2020,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Roma&Lazio. La politica, le opinioni

scritto da Redazione
Roma&Lazio. La politica, le opinioni

ASILI NIDO, PALOZZI (FI): “BENE TAR, MARINO REVOCHI SUBITO AUMENTI”
Siamo soddisfatti che il tribunale amministrativo abbia sospeso i rincari delle tariffe per gli asili nido di Roma. Quello del sindaco Marino è un atto prima di tutto illegittimo, considerato che gli aumenti sono stati applicati quando già le famiglie avevano iscritto i figli nelle strutture scolastiche della città. Un provvedimento, inoltre, insensato e fuori luogo poiché arrivato in una complicata congiuntura economica per i cittadini della Capitale. Il Campidoglio adesso non ha più alibi: l’amministrazione comunale revochi subito l’atto sui rincari e faccia respirare le famiglie capitoline, già tartassate dalla tassazione più alta d’Italia”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.


SANITA’, PALOZZI(FI): “OSPEDALI DEL LAZIO PREPARATI CONTRO L’EBOLA?”
Ieri sera ho seguito il servizio de Le Iene, nel quale si constatava che l’Ospedale San Camillo di Roma risultava impietosamente inadeguato in caso di arrivo di un paziente con sintomi di ebola. Nell’auspicio che, come promesso, il nosocomio si metta rapidamente in regola con i protocolli del Ministero della Salute, ora mi chiedo: i reparti di malattie infettive degli ospedali di Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti e i reparti di malattie infettive del Policlinico universitario Umberto I, del Policlinico Gemelli sono realmente preparati ad accogliere un caso di ebola, rispettando tutte le prescrizioni previste? Nella recente commissione Sanità alla Pisana sono giunte rassicurazioni importanti dai rappresentanti dell’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. Senza creare inutili allarmismi, è necessario però adesso che la Regione si attivi immediatamente per un rapido e rigoroso monitoraggio sulla corretta applicabilità del protocollo negli ospedali del territorio regionale”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi.


OSPEDALE GRASSI, PALOZZI-LEDIPINI: “INTERROGAZIONE SU AMIANTO DOPO SILENZI DI ASL E REGIONE”
Giusto una settimana fa la Uil di Roma e del Lazio lanciava un preoccupante monito sulla presenza di depositi all’amianto all’interno dell’ospedale Grassi di Ostia, punto di riferimento sanitario per tutto il litorale di Roma e provincia. Magazzini con soffitto in eternit, quelli indicati dal sindacato, situati alla destra dell’ingresso principale e in prossimità della camera mortuaria. Purtroppo dal presidente Zingaretti e dall’AslRmD non sono arrivate rassicurazioni, per questo motivo appare doveroso presentare una interrogazione urgente sulla delicata questione infrastrutturale, che racchiude potenziali rischi per la salute di pazienti e operatori sanitari, quotidianamente esposti alle note pericolosità delle fibre e delle particelle di amianto. A giugno, la direzione sanitaria del Grassi ha spiegato che i tetti in amianto sono stati incapsulati secondo normativa e che man mano si sta procedendo alla loro sostituzione. Eppure dopo 5 mesi quelle pericolose coperture sono ancora li. Nell’interrogazione, dunque, si chiedono al commissario ad acta e AslRmD garanzie di risultato sul trattamento dell’asbesto; se è intenzione degli enti preposti avviare la necessaria indagine epidemiologica tesa a verificare lo stato di salubrità dei luoghi: e se è intenzione della Regione Lazio mettere in campo tutte quelle azioni, atte alla rimozione rapida delle coperture in amianto e alla messa in sicurezza dei magazzini”. Così il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi e il presidente dei Giovani Medici di Roma, Veronica Lepidini.


RIFIUTI, PALOZZI (FI): “COMUNE E AMA CHIARISCANO SU INVASIONI TOPI”
L’allarme lanciato dal Codacons sulla massiccia presenza di topi in giro per la Capitale, dalle periferie al centro cittadino, è assolutamente inquietante. L’associazione a tutela dei consumatore, in sostanza, boccia il servizio di raccolta rifiuti di Roma capitale, sottolineando che l’aumento dei roditori in territorio capitolino è direttamente collegato alle immondizie dilaganti in molte vie dell’Urbe Eterna. Sollecito vivamente Ama e Campidoglio a fare immediata chiarezza su un fenomeno ambientale, che macchia pesantemente il prestigio e la bellezza storico-culturale della Capitale”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Ambiente, Adriano Palozzi.


CASAL MONASTERO, PALOZZI (FI): “ENNESIMA TOPPA DI MARINO SU TPL”
I cittadini delle periferie bocciano ancora una volta Ignazio Marino. L’odierna protesta dei residenti di Casal Monastero nei riguardi del sindaco, infatti, conferma il solito e impietoso copione: il Campidoglio continua a toppare miseramente nelle politiche del trasporto pubblico, sottovalutando al contempo lo stato di degrado in cui versa l’hinterland capitolino. Il primo cittadino, forse distratto dalla pseudo pedonalizzazione del centro storico, non si è accorto che i freschi tagli alle linee bus, effettivi dal prossimo lunedì, avranno effetti deleteri anche e soprattutto sulla zona di Casal Monastero, che vedrà amputate le importanti tratte Atac 308P e 434. Quasi fosse cascato dalle nuvole, Marino ha promesso, però, che la questione verrà subito posta all’attenzione dell’assessore Improta. Che non rimangano parole al vento. I romani sono stanchi di pagare pegno per le inefficienze del centrosinistra a governo della città”. Così il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

Rispondi alla discussione

Facebook