domenica 18 Aprile 2021,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Roma. Santori – Picca (Lega) comunicano

scritto da Redazione
Roma. Santori – Picca (Lega) comunicano

MAFIA: SANTORI-PICONE (LEGA), CHIAREZZA SU AUTORIZZAZIONI STABILIMENTO COLLE AURELIO

“Apprendiamo con stupore l’ennesimo coinvolgimento dello stabilimento sito a Colle Aurelio in questioni legate alla mafia e al reciclaggio di denaro nell’operazione che vede coinvolte ben quattro Procure. Mentre chiediamo ora chiarezza sulle varie autorizzazioni che sono state rilasciate in questi anni da Municipio, Comune di Roma e Regione Lazio, riteniamo sia giunto ora il momento di mettere la parola fine all’attività di stoccaggio sita all’interno di un quartiere che conta 3000 abitanti e che ha creato in questi anni disagi e insicurezza”. Lo dichiarano in una nota Fabrizio Santori dirigente romano della Lega e Giovanni Picone capogruppo della Lega al Municipio XII. 

ROMA: SANTORI-PICCA (LEGA), REPERTI ARCHEOLOGICI ABBANDONATI AL CELIO

“Guardare per credere! Distese di reperti antichi e unici al mondo giacciono a marcire al Celio in un prato desolato di fronte al Colosseo. Si tratta dell’ex Antiquarium Comunale uno dei più grandi scandali culturali di Roma”. A denunciarlo con un video-reportage sono Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romani della Lega Salvini premier che hanno pubblicato su facebook un video intitolato “Roma la città dei musei fantasma”.

“Roma è la città dei musei sepolti, distrutti o dimenticati. Uno di questi, di cui tre generazioni di romani hanno perso perfino la memoria, è l’Antiquarium comunale, da decenni relegato in centinaia di casse che vengono sballottate tra scantinati e prati incolti. Si tratta di un museo dell’antichità romana dal valore inestimabile con oltre 60 mila oggetti di bronzo, ceramica, terracotta, avorio, vetro e marmo. Servizi da tavola, gioielli, strumenti chirurgici, giocattoli, corredi funerari, toilette femminili e altro ancora in grado di offrire un quadro unico della vita quotidiana vissuta alla fine del mondo antico”.

“Sul Celio dunque, seppur catalogati, marciscono tremila marmi, sarcofagi, frammenti architettonici e tanto altro insieme all’immobile fatiscente presente in cima a via di san Gregorio, che non fanno parte di alcun piano di recupero ormai dal lontano 1939. Servono investimenti privati e un progetto serio di recupero di questo patrimonio inestimabile utile per il rilancio turistico della Capitale e per far tornare a splendere questo museo fantasma dimenticato da tutti” concludono gli esponenti della Lega.

Lo dichiarano in una Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romani della Lega Salvini Premier.

REGIONE LAZIO: SANTORI-PICCA (LEGA), SITO IN TILT. TROPPE OMBRE SU BANDI COVID

“Probabilmente Zingaretti, troppo impegnato a dare il benvenuto ai neoassunti in Regione con le conseguenti dimissioni del presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini a seguito dell’ennesimo scandalo targato Pd, non si è reso conto che il sito della Regione Lazio è andato in tilt proprio su quelle tanto sbandierate misure di sostegno ai redditi delle categorie più fragili”. A denunciarlo in una nota sono Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romani della Lega Salvini premier.

“Da ieri fino a domani si potrà partecipare al Bando Un ponte verso il ritorno alla vita professionale e formativa: misure emergenziali di sostegno economico per colf/badanti,  lavoratori della cultura e dello spettacolo, collaboratori sportivi, lavoratori del settore turistico e contributo Partite IVA. Si tratta di fatto di un avviso a sportello che premia chi inserisce prima la domanda in ordine cronologico ma per l’ennesima volta è saltato il sistema informatico per l’inserimento delle domande”, segnalano i dirigenti leghisti. 

“Inoltre, il bando ha subito in queste settimane diverse rettifiche che di fatto hanno generato disagi ai possibili partecipanti. Un’altra vergogna targata Zingaretti su cui chiederemo conto anche perché appare alquanto strano che ogni volta che si promuovono questi bandi siano pochi a prendere il contributo. Molti si chiedono, anche su queste cose saranno sempre gli amici degli amici ad essere privilegiati?”, concludono Santori e Picca.

Lo dichiarano in una Fabrizio Santori e Monica Picca, dirigenti romani della Lega Salvini Premier.

I commenti non sono chiusi.

Facebook