mercoledì 10 Agosto 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Roma Capitale.”Chiacchiere, idee progetti per il futuro…”

scritto da Redazione
Roma Capitale.”Chiacchiere, idee progetti per il futuro…”

“Chiacchiere, idee progetti per il futuro. Vacue dichiarazioni di intenti e belle promesse: ma il presente è qui, ed è adesso. È il tempo dei pendolari che ogni giorno devono usare la linea Roma – Lido e hanno diritto a un servizio puntuale, decoroso e sicuro sia sul piano della efficienza dei treni e degli impianti che su quello del rispetto delle norme anticovid”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Assemblea Capitolina Fabrizio Santori, in merito alle manifestazioni odierne di protesta degli utenti del trasporto pubblico che prosegue: “Bene hanno fatto le opposizioni in X Municipio a chiedere la convocazione di un consiglio straordinario sulla tematica. Manutenzioni mancate, treni che saltano le corse, stazioni chiuse, guasti continui, riparazioni con il contagocce e in sottofondo pure lo stucchevole ritornello dei fondi mancanti, rendono la vita di ogni giorno una assurda scommessa con il destino per migliaia di persone che chiedono soltanto di poter prendere un treno urbano degno di questo nome nella Capitale d’Italia”.

“La linea va rafforzata e resa efficiente, chiederemo l’immediata convocazione delle commissioni capitoline competenti ma intanto il sindaco Gualtieri e il presidente della Regione Lazio, ciascuno per le sue competenze, di intervenire subito, magari senza aspettare l’ennesimo convegno sulla mobilità sostenibile mentre quei cittadini che per primi, da anni e ogni giorno partecipano attivamente e sostengono l’ambiente con i fatti cercando di usare i mezzi pubblici, sono sistematicamente bistrattati e umiliati nell’indifferenza e nell’incapacità di chi è chiamato a garantire un trasporto pubblico che raggiunga almeno quei livelli di decenza degni di una metropoli europea”, conclude Santori.

On. Fabrizio Santori
consigliere segretario dell’Assemblea Capitolina

I commenti non sono chiusi.

Facebook