mercoledì 30 Novembre 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Ristorazione: nuovo bando per il settore HORECA. Assistenza in “CLAAI Assimprese” – Latina

scritto da Redazione
Ristorazione: nuovo bando per il settore HORECA.  Assistenza in “CLAAI Assimprese” – Latina

Il settore della ristorazione continua a registrare una profonda difficoltà, sommerso da utenze che sono duplicate se non addirittura triplicate. Lo ha dichiarato Paolo Prearo, Presidente del settore ristorazione della “CLAAI Assimprese Lazio Sud”, la storica Associazione di categoria delle imprese artigiane, terziario e imprese familiari costituitasi nel lontano 1954. I bonus e le agevolazioni che si susseguono sono certamente importanti, anche se siamo ben consapevoli che non risolve il problema di liquidità dell’intero settore HORECA. Da tempo, continua il Presidente della ristorazione della CLAAI Assimprese Paolo Prearo, la nostra Associazione cerca di supportare gli operatori nei diversi ambiti con concrete azioni di supporto e assistenza.

Oggi evidenziamo la nuova agevolazione per le attività della ristorazione, con un contributo in conto capitale in una cifra non superiore al 70% delle spese totali ammissibili e nel limite di 30.000 euro. E’ certamente una opportunità.

Per poter beneficiare del contributo, possono presentare domanda le PMI con Ateco 56.10.11 imprese regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25 per cento degli acquisti totali del periodo, e le PMI con Ateco 56.10.30 e 10.71.20, attività regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5 per cento del totale.

Rientrano nella copertura del bonus le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali. Questi beni devono essere acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa.

I beni strumentali acquistati, devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

I pagamenti devono essere effettuati esclusivamente attraverso conti correnti dedicati, che siano intestati all’impresa, e con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento.

L’erogazione avverrà in un’unica soluzione a Saldo.

La richiesta di erogazione deve essere trasmessa dall’impresa al Ministero entro i 30 giorni successivi alla data di ultimazione delle spese.

La CLAAI Assimprese di Latina, tramite il proprio sportello “Artigiancassa Point”, via Carducci 7 credito@claai-assimprese.it Tel. 331.8659785, svolge attività di supporto, consulenza e presentazione delle richieste di contributo.

I commenti non sono chiusi.

Facebook