sabato 27 Febbraio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Rifiuti di Roma, il sindaco De Meo riunirà la commissione ambiente del Comune

scritto da Redazione
Rifiuti di Roma, il sindaco De Meo riunirà la commissione ambiente del Comune

A seguito del Consiglio Provinciale Straordinario tenutosi nella giornata odierna, con la partecipazione di tutti i Sindaci della Provincia, Giovedì 17 Gennaio p.v. si riunirà la Commissione consiliare Ambiente per comunicazioni del Sindaco Salvatore De Meo sul recente decreto del Ministro Corrado Clini – che prevede il conferimento dei rifiuti della città di Roma negli impianti di pretrattamento delle province del Lazio, tra cui Latina – e l’emergenza rifiuti, un problema di cui De Meo desidera condividere le implicazioni con tutte le forze politiche, con le quali intende sostenere congiuntamente le iniziative da intraprendere.
«Ritengo necessario – afferma il Sindaco – riflettere attentamente e con grande senso di responsabilità sulla questione rifiuti così come sta avvenendo a livello provinciale, facendo rilevare l’importanza di far prevalere il principio di autonomia del territorio al fine di garantire maggiore sicurezza a tutti i residenti della nostra provincia. Tanto più che la provincia è dotata di un proprio piano dei rifiuti in cui si prevede la chiusura del ciclo nel proprio ambito territoriale. E’ opportuno fare chiarezza in tal senso anche per far comprendere dettagliatamente ai cittadini di Fondi i termini della questione».
Il decreto Clini nasce dall’esigenza della Regione Lazio di affrontare la questione romana che vive da anni il problema della discarica di Malagrotta, per la quale l’Italia è stata anche soggetta ad una sanzione comunitaria per non essersi attivata per la relativa chiusura o quanto meno per non aver intrapreso iniziative alternative. Con tale decreto si è stabilita la nomina di un commissario straordinario che dovrà espletare in tempi brevissimi tutti gli adempimenti per garantire il trattamento dei rifiuti romani negli impianti delle province. Latina è in tal senso interessata da circa 600 mila tonnellate di rifiuti, che corrispondono a circa il doppio dei rifiuti provinciali.
Al termine dei lavori il Consiglio Provinciale Straordinario ha approvato all’unanimità un documento con cui conferisce mandato al Presidente Armando Cusani affinché intraprenda iniziative tese a sostenere e difendere le ragioni della provincia di Latina, non escludendo forme di mobilitazione sociale.

Rispondi alla discussione

Facebook