giovedì 22 Aprile 2021,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Province: Upi, da Alfano impegno per incontro con governo. Saitta, ‘insieme al presidente Letta e a ministro Delrio’

scritto da Redazione
Province: Upi, da Alfano impegno per incontro con governo. Saitta, ‘insieme al presidente Letta e a ministro Delrio’

Il vicepresidente del Consiglio Alfano si è impegnato oggi in Conferenza Stato-Città a favorire l’apertura di un confronto sulle Province insieme al presidente del Consiglio Letta e al ministro Delrio. Ci sono troppi problemi aperti perché si possa continuare ad andare avanti senza un confronto serrato”. Lo annuncia il presidente dell’Upi Antonio Saitta al termine della riunione della Conferenza, presieduta dal vicepresidente del Consiglio Angelino Alfano, ministro Dell’Interno.  ”Al vicepresidente – sottolinea Saitta – abbiamo ribadito che c’è una sentenza del Tar che afferma che i tagli ai bilanci delle Province previsti dalla spending review sono sbagliati, perché sono stati stabiliti sulla base di un ammontare che era chiaramente iniquo. D’altronde anche la Corte dei Conti oggi, nel rapporto sulle Autonomie locali, non fa che mettere nero su bianco che i tagli imposti alle Province per il 2012 e ancora di più per il 2013, sono ‘particolarmente onerosi’ e mettono a serio rischio gli equilibri di bilancio. Questo – sottolinea il presidente Upi – nonostante proprio la Corte dei Conti attesti ancora una volta la gestione virtuosa dei bilanci delle Province, che tra il 2010 e il 2012 hanno diminuito la spesa di -9,25%, a fronte di  quella dei Comuni che è scesa solo dello 0,74%. E a diminuire nelle Province è stata la spesa  corrente, diminuita del 5,7%, mentre le altre istituzioni hanno compensato i tagli con l’aumento della pressione fiscale”. ”Ma per il 2013 il taglio di 1,2 miliardi – prosegue Saitta – non può essere compensato in alcun modo, perché di spesa da tagliare non ce ne è più, come non ci sono più le risorse per continuare ad erogare i servizi essenziali. Per questo abbiamo spiegato al vicepresidente Alfano – sottolinea Saitta – che non si tratta più solo di tenuta dei bilanci, ma della messa in discussione di questi servizi. Che prioritariamente sono gli interventi necessari per potere assicurare – conclude – il mantenimento del funzionamento e della messa in sicurezza delle scuole, della manutenzione delle strade provinciali, dell’ erogazione dei servizi per i cittadini disoccupati, della difesa del suolo e dell’ambiente’‘.

Rispondi alla discussione

Facebook