mercoledì 12 Maggio 2021,

News

Ξ Commenta la notizia

Priverno. “Il profumo della libertà”, l’evento

scritto da Redazione
Priverno. “Il profumo della libertà”, l’evento

Il prossimo 17 maggio, a Priverno, come primo appuntamento della manifestazione “Il profumo della libertà” avrà luogo un convegno che vedrà protagonisti nomi importanti di associazioni e di singoli cittadini che da anni, sul territorio locale e nazionale, portano avanti temi scottanti come quelli della lotta alle mafie e la promozione della legalità. Gli ospiti, chiamati ad intervenire sulle tematiche proposte, riporteranno la loro esperienza personale attraverso testimonianze, racconti ed esperienze dirette che andranno ad arricchire la coscienza etica e morale degli intervenuti. Libera, Agende Rosse, Valore Donna questi i nomi delle associazioni che saranno presenti con i rispettivi rappresentanti, ci sarà la possibilità di ascoltare lo scrittore Alessandro Vizzino che introdurrà il suo libro “Trinacrime. Storia di un pentito di mafia”, una storia vera che racconta la mafia dall’altra faccia della medaglia. L’intervento del comandante della stazione dei Carabinieri di Priverno insieme a quelli degli organizzatori, che ricordiamo essere Il Consiglio Comunale dei Giovani di Priverno e l’associazione L’Aratro di Roccagorga, e la proiezione del cortometraggio “Il profumo della libertà” andranno a completare la panoramica variegata del convegno, moderato dal dott. Mario Giorgi.
L’appuntamento successivo vedrà protagonista la città di Roccagorga con la tavola rotonda prima e la fiaccolata poi che andranno a sollecitare un momento di riflessione condivisa con il deputato Pasquale Maietta e il sindaco del comune pontino, Carla Amici. Il nome della manifestazione è stato scelto per rendere omaggio alla memoria del giudice Paolo Borsellino e ad una delle sue più celebri citazioni: «La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo della libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità»; da questa indimenticabile testimonianza di coraggio e integrità morale nasce, tra le altre cose, una raccolta di memorie e testimonianze dedicate alle figure dei giudici Falcone e Borsellino che ancora oggi sono esempi tangibili di coraggio e determinazione della lotta contro le mafie.
Per maggiori informazioni: e-mail consigliodeigiovanipriverno@gmail.com oppure Facebook Consiglio Dei Giovani Priverno

Rispondi alla discussione

Facebook