giovedì 14 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Premio Camilla – Città di Priverno 2019, i nomi dei vincitori

scritto da Redazione
Premio Camilla – Città di Priverno 2019, i nomi dei vincitori

Sei le vincitrici dell’edizione ordinaria nonché una la destinataria del premio speciale di questa prima Edizione del Premio Camilla Città di Priverno 2019.
Un pomeriggio, quello di sabato 28 settembre, in passerella, su una scaletta perfetta priva di vuoti perché ad ogni spazio un’emozione a colmarlo. Molteplici gli interventi che si sono succeduti sul palco di una location dove la realtà non ha lasciato molto all’immaginazione, in un’atmosfera, citando le parole di Margherita Cancellieri, che non si respirava da oltre trenta anni. PREMIO CAMILLA CITTÀ’ DI PRIVERNO 2019 ed. Ordinaria VINCONO Sezione politica e istituzioni, Donatina Persichetti Sezione imprese e professioni, Carla Galli Sezione comunicazione e giornalismo, Maria Assunta d’Alessio Sezione istruzione e formazione, Margherita Cancellieri Sezione volontariato e sport, Ida Panusa Zappalà Sezione arte e cultura, Maria Violanti PREMIO CAMILLA CITTÀ’ DI PRIVERNO 2019 ed. Speciale VINCE Cinzia Leone “La prima Edizione del Premio Camilla non ha tradito le nostre grandi aspettative; ha vinto la bellezza dei luoghi, l’orgoglio della nostra storia, il talento delle donne. Sette vincitrici, tutte diverse, tutte meritevoli e ben rappresentative del mondo femminile. Ecco, questo volevamo! Che le loro storie diventassero patrimonio di tutti, soprattutto dei più giovani perché capiscano che si può crescere felici, realizzando i propri progetti, a patto che si scelga la via dell’impegno, dell’onestà, dell’amore per gli altri. E con il Premio sono tornate parole e suggestioni antiche: Camilla l’amazzone, Camilla della matria, Camilla la guerriera… Lo so, ne sono certa, questo Premio farà parlare tanto di sé, delle donne, di Priverno”, queste le parole di gioia e soddisfazione del Sindaco Anna Maria Bilancia.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+