lunedì 15 Luglio 2024,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Polizia locale, prima riunione del tavolo tecnico consultivo della Regione Lazio

scritto da Redazione
Polizia locale, prima riunione del tavolo tecnico consultivo della Regione Lazio

Si è insediato il tavolo tecnico-consultivo della Polizia locale della Regione Lazio, presieduto dall’Assessore al Personale, Sicurezza urbana, Polizia locale ed Enti Locali della Regione Lazio, Luisa Regimenti. Al tavolo partecipano i comandanti della Polizia Locale di Roma, Viterbo, Frosinone, Latina e Rieti, i comandanti delle Polizie provinciali del Lazio e i comandanti della Polizia Locale di Civita di Bagnoregio, Ponza, Gaeta, Sora e Anguillara Sabazia.

Nella prima riunione, coordinata dal Dirigente dell’Area Polizia Locale della Regione Lazio, Daniele Tasca, si è provveduto a nominare l’ufficio di segreteria composto da Francesco Bucci, membro della struttura dell’Assessorato, e da Simona De Persis, membro della struttura dell’Area Polizia Locale.

Tra i temi al centro della prima riunione la necessità di potenziare e uniformare la formazione degli agenti, la mappatura delle carenze di organico, l’incremento delle dotazioni di mezzi e attrezzature, l’impossibilità di accesso alle banche dati delle forze di polizia.

«Nel corso degli anni i compiti e le funzioni della Polizia Locale sono andati aumentando senza che questi cambiamenti fossero accompagnati da una riforma organica e da un adeguato riconoscimento normativo. Gli uomini e le donne della Polizia Locale, ogni giorno, svolgono funzioni fondamentali per le nostre comunità: investire su questo Corpo significa investire sulla sicurezza delle nostre città» sottolinea l’Assessore Luisa Regimenti.

«Dobbiamo lavorare per capire dove c’è più bisogno di rafforzare la preparazione degli agenti, su questo ho registrato un consenso unanime sulla necessità di creare una scuola regionale della Polizia Locale che offra agli agenti del Lazio una preparazione uniforme e di alto livello. Ma vogliamo allargare il nostro orizzonte confrontandoci anche con esperienze di successo in altre regioni italiane e in Europa. Come Regione Lazio continueremo a lavorare per una Polizia locale molto moderna, dotata di strumenti idonei e dal grande senso di appartenenza al corpo» conclude Regimenti.

I commenti non sono chiusi.

Facebook