giovedì 06 agosto 2020,

News

Ξ Commenta la notizia

Pane olio e pomodoro, la panzanella sull’Amaseno, domenica 1 settembre

scritto da Redazione
Pane olio e pomodoro, la panzanella sull’Amaseno, domenica 1 settembre

La chiamavano l’Isola, era il mare dei nostri padri.
Un luogo dove si coltivavano ortaggi nostrani, i “pomodori dell’isola” e i “fagiolini a frusta”, anche detti spaghetti o stringhe per la loro forma allungata e flessibile, sempre meno presenti nelle cucine di oggi.
Un fiume di ricordi dove la cascata fantasma rinfrescava le menti e la gastronomia allietava i palati.
E allora perché non tornare a navigare su immagini che scorrono lentamente sulla memoria?
Domenica 1 settembre, a ritmo di Reggae, un ritorno alle radici dell’identità grazie alla manifestazione/evento “pane, olio e pomodoro, la panzanella sull’Amaseno”, realizzata dal Comune di Priverno, in collaborazione con la XIII Comunità Montana Lepini-Ausoni ed il Comune di Roccasecca.
Una giornata interamente dedicata al Fiume Amaseno, nell’ambito del Contratto Fiume, lo strumento di programmazione strategica integrata per la pianificazione e gestione dei territori fluviali, in grado di promuovere la riqualificazione ambientale e paesaggistica attraverso azioni di prevenzione, mitigazione e monitoraggio delle emergenze idrogeologiche, di inquinamento e paesaggistico-naturalistiche.
Un progetto che attraverso la ricerca, l’informazione e l’esperienza diretta, mira al recupero, alla riscoperta ed alla diffusione dei prodotti agricoli locali da riportare sulle nostre tavole, prodotti sani e a kilometro zero, a partire da un contesto storico e naturalistico, quale è il fiume ed il suo habitat fisico e antropico, risorsa da valorizzare e tutelare, quali importanti leve per lo sviluppo dell’economia agricola e di quella turistica.
Una giornata ricca di piacevoli attività, completamente gratuite, scivolando sulle dolci onde nel tratto di fiume tra la Diga Nova e le Mole Sante con “Adottiamo l’Amaseno”, la magica e rilassante escursione in canoa in collaborazione con esperti canottieri; sulla terraferma con “Racconti in cammino”, l’escursione guidata dal “Gruppo dei Dodici” con raduno presso il Parco archeologico Privernum, visita guidata e passeggiata verso la radura Mole Sante;
cavalcando tra avventura e libertà sulle sponde del fiume con il trekking a cavallo a cura della asd Happy farm.
Tutte le escursioni sono gratuite ma è obbligatoria la prenotazione contattando i seguenti numeri:
– Escursioni in canoa: 3806414673 – 3270020074- Escursione guidata: 3498087237
– Escursione a cavallo: 3924565632
In un benessere tale non poteva mancare il ritmo del cuore, il genere che con la sua semplicità ha conquistato il mondo intero, musica e filosofia di vita, il coinvolgente sound dei Muiravale Freetown, la band che si è caratterizzat per l’equilibrio tra roots e dub, inserendosi da subito nel contemporaneo panorama reggae.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+