giovedì 14 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Mondo scuola. Il “Salvaprecari” da emendare con urgenza

scritto da Redazione
Mondo scuola. Il “Salvaprecari” da emendare con urgenza

La battaglia in corso per vedere riconosciuto il diritto acquisito dai docenti che svolgono servizio nei Centri di Formazione Professionale (Iefp), finanziati dalla Regione Lazio e propedeutici all’assolvimento dell’obbligo d’istruzione per il conseguimento della qualifica triennale, è una causa da sostenere, con il supporto dei nostri parlamentari.

La modifica al decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale nei giorni scorsi, in vista di un imminente concorso straordinario per docenti aventi tre annualità di servizio nella scuola statale per ottenere il ruolo, è un atto di profonda ingiustizia nei confronti di centinaia di docenti impegnati nei percorsi Iefp.

Ricordiamo – se ce ne fosse bisogno – che le qualifiche e i diplomi professionali di competenza regionale sono riconosciuti e spendibili a livello nazionale e comunitario, perché compresi in un apposito Repertorio nazionale condiviso tra Stato e Regioni con accordi del 27 luglio 2011 e del 19 gennaio 2012.

I percorsi Iefp sono poi realizzati dalle strutture formative accreditate dalle Regioni, secondo criteri condivisi a livello nazionale.

In successive intese si è attuato un accordo tra Iefp nei centri di formazione professionale e gli Istituti professionali statali, difatti gli alunni alla fine del terzo o quarto anno possono transitare nelle scuole statali.

I docenti in lotta chiedono al legislatore un atto di giustizia, apportando la dovuta modifica al testo di legge e inserendo tra le categorie dei docenti idonei al concorso straordinario anche quelli che hanno svolto tre anni di servizio presso i Centri di Formazione Professionale (percorsi Iefp), al pari dei docenti che hanno svolto i tre anni di servizio nella scuola Paritaria.

Di questa problematica ho interessato nei giorni scorsi la rappresentanza parlamentare di Cambiamo! con Toti, i quali scenderanno in campo a difesa del diritto dei docenti dei Centri di Formazione Professionale, della Provincia di Latina, della Regione Lazio e d’Italia.

 

 

Gina Cetrone

Coordinatore regionale “Cambiamo! con Toti”

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+