giovedì 14 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Manuele Feula, dal web al Milano Latin Festival

scritto da Redazione
Manuele Feula, dal web al Milano Latin Festival

Il giovane influencer di musica latinoamericana in Italia Manuele Feula (23 anni), nato a Latina e cresciuto nella città di Fondi (LT) e di origini della Repubblica Dominicana, dopo aver conquistato il web e gli appassionati del genere latin con il network da lui fondato LATIN MUSIC OFFICIAL (oltre 400.000 mi piace su Facebook e oltre 30.000 followers su Instagram), quest’estate è arrivato al Milano Latin Festival al fianco delle star latinoamericane.

 

Feula e LATIN MUSIC OFFICIAL sono un punto di riferimento per tutto il pubblico italiano (sempre più ampio) che segue le ultime novità sul Reggaeton e i loro idoli come Daddy Yankee, Maluma, Luis Fonsi, Romeo Santos, CNCO, Lali e J Balvin.

Soprannominato il “Perez Hilton dei latinoamericani” o il “Tony Aguilar italiano”, nel 2018 gli è stato riconosciuto da Maritzabel Claros Ferrer in occasione dell’evento Seminario Hispanos Irresistibles, il suo impegno nel portare in alto l’immagine e i valori della comunità Latinoamericana in Italia e Europa.

Feula invitato più volte da radio e tv in Italia e nella Repubblica Dominicana, per commentare il successo inaspettato di LATIN MUSIC OFFICIAL e dare le ultime sui successi latin in top alle classifiche mondiali, quest’estate ha avuto l’onore di essere al fianco delle star di fama internazionale come FARRUKO, ANITTA, MANUEL TURIZO, DARELL e molti altri intervistandoli per Milano Latin Festival, la più grande kermesse europea musicale e culturale dedicata all’America Latina, che si è svolta ad Assago (MI) fino al 17 agosto 2019, di cui è stata già confermata la sesta edizione dal 11 giugno al 15 agosto 2020.

Dopo l’esperienza al Milano Latin Festival, Feula nel mese di settembre sarà nuovamente ospite nei principali programmi tv e radio nella Repubblica Dominicana.

 

 

 

 

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+