sabato 19 settembre 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

L’erosione tiene in scacco le coste del Lazio

scritto da Redazione
L’erosione tiene in scacco le coste del Lazio

“Nel corso dell’audizione odierna in commissione Tutela del Territorio i sindaci pontini e le associazioni di categoria hanno fornito un quadro dettagliato del problema dell’erosione, evidenziando tutta la drammaticità della situazione.
Il lido di Latina è alle prese con i danni provocati dalle mareggiate ed una spiaggia che in alcuni tratti sembra addirittura non esistere più. Come pure altrettanto difficile è lo scenario che si registra a Marina di Minturno, dove il litorale continua a sparire, divorato dalla furia del mare.
Abbiamo ascoltato il grido di dolore lanciato da amministratori ed operatori di un settore, il turismo balneare, che contribuisce in modo rilevante sul Pil regionale.
Un settore su cui abbiamo il dovere di investire per garantire lo sviluppo, favorire l’occupazione e la crescita dei territori. Le imprese del litorale oggi sono di fatto in balia delle onde.
La situazione che abbiamo di fronte è gravissima anche a causa di anni di disattenzione e mancati interventi, ordinari e straordinari, di ripascimento nonché di contrasto al fenomeno stesso da parte della Regione Lazio. Le ripercussioni per il territorio sono incalcolabili. Quello che ci viene richiesto è di intervenire per evitare che tutto il settore del turismo balneare e l’indotto ad esso collegato continuino a vivere in uno stato di emergenza diventata ormai strutturale.
Dal 2013 la Regione Lazio ha fatto ben poco sul tema dell’erosione e della salvaguardia delle coste. C’è bisogno infatti di un intervento strutturale per combattere l’inquietante fenomeno.
La posta in palio è alta. C’è in ballo la sopravvivenza di centinaia di imprese balneari, soprattutto di piccole e medie dimensioni, che operano sui nostri lidi.
Nel mio intervento ho chiesto all’assessore Alessandri, pur riconoscendogli un certo dinamismo, di recuperare l’inattività del governo regionale durante la prima consiliatura, creando una cabina di regia volta a coordinare le azioni finalizzate a ridurre il rischio di erosione e a garantire in tempi stretti la difesa e la ricostruzione di tutto il litorale.
Bisogna adoperarsi nell’immediato per evitare che tutto il settore del turismo balneare e l’indotto ad esso collegato continuino a vivere in uno stato di emergenza diventata ormai strutturale. Questo settore in particolare per la provincia di Latina è di vitale importanza. Ci aspettiamo dalla giunta regionale misure concrete per risolvere le criticità in atto per permettere alle imprese di non perdere la stagione estiva dalla quale dipende la loro esistenza”.

Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+