domenica 14 Luglio 2024,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Le comunali di Roma sono una babilonia

scritto da Redazione
Le comunali di Roma sono una babilonia

COMUNALI, MARINO: CANDIDARMI? NON MI PIACE LASCIARE OPERAZIONI INCOMPIUTE
Molte persone chiedono un mio impegno: a me dispiace lasciare una operazione incompiuta e su questo quando sarà il momento dirò la mia. “. Così l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, su RepubblicaTv, in merito alla sua scesa in campo alle comunali.”Ci sono molti modi per non lasciarla incompiuta“, ha aggiunto l’ex primo cittadino.


COMUNALI, STORACE: MARINO SI RICANDIDA, VUOLE FARE ALTRI DANNI?
Marino quindi vuole fare altri danni? Io non credo che gli convenga una partita del genere. Diciamo che è una donazione di sangue non autorizzata. Sbaglia a credere di poter trovare consenso. Poi sono fatti della sinistra, già abbiamo tanti problemi noi a destra.” Lo ha detto il candidato sindaco di Roma e leader de La Destra Francesco Storace a margine della Conferenza “la corsa del ricordo“, a chi gli chiedeva un commento sulla possibilità di discesa in campo dell’ex sindaco Ignazio Marino.


COMUNALI, STORACE: ROMA HA BISOGNO SINDACO CHE SI DEDICHI SOLA A CITTÀ
Meloni ha posto con grande onestà una questione seria: non è uno scherzo guidare la città di Roma, a maggior ragione per un leader politico. Guidare Roma non è compatibile, sostanzialmente non per legge, con la guida di un partito. È il motivo per cui Salvini non si candida a Milano. Roma ha bisogno di essere un po’ libera dalla politica nazionale e deve avere un sindaco che si dedica solo alla città“. Lo ha detto il candidato sindaco di Roma e leader de La Destra Francesco Storace a margine della Conferenza “la corsa del ricordo“, a chi gli chiedeva un commento sulle ultime dichiarazioni di Giorgia Meloni che ha parlato di candidatura a sindaco di Roma come estrema ratio.


COMUNALI, MARINO: CANDIDARMI PER VENDETTA? SENTIMENTO CHE NON CONOSCO
Ho passato 30 anni in sala operatoria a tentare ogni giorno e ogni notte di salvare le vite delle persone. Si immagini se io possa fare qualcosa per vendetta. E’ un sentimento che non conosco così come non conosco il risentimento“. Così l’ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, su RepubblicaTv, rispondendo alla domanda se pensasse ad una candidatura fuori dalle primarie di centrosinistra “solo per vendetta” nei confronti del suo stesso partito.

Rispondi alla discussione

Ultime notizie

Facebook