mercoledì 30 Novembre 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Latina.Vicenda Karibu e Consorzio Aid: la richiesta di incontro in prefettura della Uiltcus

scritto da Redazione
Latina.Vicenda Karibu e Consorzio Aid: la richiesta di incontro in prefettura della Uiltcus

La Uiltucs Latina dal 30 Settembre ha avvisato e richiesto un incontro urgente alla Prefettura di Latina, un confronto che ancora oggi non avviene, i lavoratori le lavoratrici tutti gli operatori della Coop Karibu e del Consorzio AID vogliono e pretendono i stipendi non pagati, ad oggi il contatore delle mensilita’ non pagate e’ arrivato a 400 MILAEURO, non possiamo attendere, il legale rappresentante MARIE TERESE MUKAMITSINDO ha sottoscritto gli accordi innanzi all’Ispettorato Territoriale del Lavoro dove si impegnava a pagare, oggi e’ tutto disatteso, nel contempo la vicenda assume risvolti per noi della Uiltucs Latina, oscuri e pieni di contraddizioni. La UIltucs Latina nella giornata odierna ha richiesto e sollecitato la Prefettura affinche’ venga aperto con urgenza un tavolo presso l’ Ufficio Territoriale del Governo, gli operatori, le maestranze ricordiamo che sono stati costretti a dimettersi per giusta causa, a fronte dei mancati stipendi non pagati. 13, 18, si arriva sino a  22 mesi,  e’ questa  la media dei salari e competenze non pagate.

La Prefettura deve intervenire, come categoria riteniamo necessario come ufficializzato nella missiva del 30 settembre us, bloccare le somme destinate alle Cooperative e pagare direttamente i lavoratori per lavoro svolto, non possiamo accettare che gli Enti continuano a pagare ancora Consorzio AID e Coop KARIBU ed i lavoratori rimangono senza stipendi, ribadiamo in alcuni casi 22 mesi senza stipendio, dobbiamo interrompere i pagamenti e rispondere ai lavoratori, come abbiamo gia’ dichiarato come Uiltucs Latina gli Enti hanno pagato i progetti ma i lavoratori sono senza retribuzioni, noi come categoria del Terziario,  siamo spesso impegnati in crisi aziendali, in questo caso abbiamo una vicenda paradossale, le risorse sono arrivate ma i lavoratori non sono stati pagati, in questi giorni  la domanda sempre piu’ frequente rimane la stessa   “DOVE SONO E DOVE FINISCONO I SOLDI PUBBLICI EROGATI?”. 
Non attendiamo,  i tanti lavoratori, gli operatori i mediatori linguistici gli operatori socio sanitari delle due cooperative hanno il disagio vero hanno le difficolta’ vere delle spese quotidiane, la Prefettura deve affrontare la questione e trovare la soluzione al problema causato da Coop Karibu e Consorzio AID, esistono molti lati oscuri e discutibili sulla gestione quotidiana delle strutture, anche questo denunciato da noi e dai tanti lavoratori. A queste persone sfruttate ed ingannate bisogna rispondere, i stipendi debbono essere saldati subito, il lavoro i progetti di queste donne di questi uomini e’ stato svolto senza essere retribuito.
Come categoria attendiamo riscontro ai nostri solleciti in Prefettura, senza risposte e senza confronto esprimeremo il disagio, le difficolta’ di queste famiglie di questi lavoratori come abbiamo sempre fatto, manifestando e protestando su una brutta pagina dell’accoglienza e dell’integrazione nella quale ad oggi solo i lavoratori hanno pagato il prezzo piu’ alto, “SENZA SALARIO”. 

I commenti non sono chiusi.

Facebook