mercoledì 03 Marzo 2021,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Latina. Nuglio (PdCI): dalle autostrade fisiche a quelle digitali

scritto da Redazione
Latina. Nuglio (PdCI): dalle autostrade fisiche a quelle digitali

Una voce fuori dal coro si è alzata stamattina durante il Consiglio provinciale di Latina. Il Consigliere del PdCI, Fausto Nuglio, è stato l’unico che ha espresso chiaramente tutta la propria contrarietà alle due autostrade a pagamento Roma – Latina e Cisterna – Valmontone previste dal progetto di completamento del Corridoio Tirrenico sbloccato pochi giorni fa dal CIPE. Un intervento da oltre un miliardo di euro, per il 35% a carico della finanza pubblica e il resto a spese dei privati. Peraltro la quota pubblica è interamente stanziata per la Roma – Latina, senza alcun finanziamento per la Bretella Cisterna – Valmontone. L’aggravante possibilità di poter procedere per lotti, data l’insufficienza delle risorse disponibili, creerà una nuova Salerno – Reggio Calabria, una cattedrale nel deserto incompiuta per anni.
“Un’opera inutile per le comunità e i territori coinvolti, a solo vantaggio delle aziende che si aggiudicheranno l’appalto; che non risolverà la crisi industriale del territorio pontino, che obbliga a guardare anche a modelli di sviluppo alternativi” – ha spiegato in aula Nuglio, che ne ha elencato le pesanti conseguenze sia dal punto di vista economico che paesaggistico: distruzione ed espropriazione di decine di aziende agricole, soprattutto biologiche (kiwi, vite, ulivi), con conseguente perdita di posti di lavoro; deturpazione di importanti aree di pregio naturalistico ed storico – archeologico, di interesse comunitario (parco regionale di Decima-Malafede; Riserva Statale del Litorale romano, l’ansa del fiume Tevere, i Monumenti Naturali Torrecchia Vecchia e Lago di Giulianello); aumento dell’inquinamento acustico ed atmosferico. Oltre ai danni, la beffa del pedaggio a pagamento.
“L’alternativa era ripensare il piano complessivo della mobilità, che con meno risorse avrebbe garantito maggiori benefici collettivi” – ha aggiunto il Consigliere provinciale dei Comunisti Italiani, proponendo la messa in sicurezza del sistema viario esistente, in primis della Via Pontina; il potenziamento del sistema ferroviario regionale, includendovi anche la realizzazione della metropolitana leggera Roma – Pomezia – Ardea, l’ammodernamento del sistema di trasporto marittimo, fino alla riconversione per fini commerciali dell’aeroporto di Latina. “La vera rivoluzione infrastrutturale per il rilancio dell’economia, anche di quella pontina – ha concluso Fausto Nuglio – è la costruzione delle autostrade digitali, dotando tutto il territorio di un moderno sistema ADSL – banda larga per il collegamento veloce in internet, l’unico capace aumentare la competitività delle imprese, abbattere le distanze, elevare la qualità dei servizi, far viaggiare le informazioni, semplificare le procedure burocratiche”.

Rispondi alla discussione

Facebook