venerdì 15 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Latina – Borgo Montello: No all’ampliamento della discarica

scritto da Redazione
Latina – Borgo Montello: No all’ampliamento della discarica

“L’ipotesi di ampliare la discarica di borgo Montello mi vede assolutamente contrario. Quest’area ha già dato e dopo aver servito l’intera provincia di Latina, oltre a Comuni limitrofi come Anzio e Nettuno, non può diventare anche la pattumiera di Roma.
Trovo seccante che a pagare ulteriori servitù sia una località pesantemente penalizzata nel recente passato. Le indiscrezioni di questi giorni ci lasciano perplessi per non dire allarmati.
Sui rifiuti, per risolvere le emergenze che si presentano a Roma o in qualsiasi altra provincia del Lazio, servono dialogo, pianificazione e condivisione.
Siamo pronti con ogni mezzo a bloccare scelte che vanno a ledere la dignità dei nostri territori e, soprattutto, dei nostri cittadini. L’emergenza non può essere affrontata con l’apertura di nuove discariche o l’ampliamento di quelle esistenti. Occorre recepire le istanze delle Province che, come nel caso di Latina, hanno pianificato interventi basati sull’effettiva esigenza e sul reale volume di rifiuti prodotto. Che hanno individuato i siti idonei per gli impianti, preoccupandosi di collocarli sul territorio in modo da garantire a tutti i Comuni la medesima distanza, parità di accesso ed i medesimi costi per effettuare lo smaltimento.
Il principio dell’autosufficienza, nonché quello dell’imprescindibile esigenza di chiudere il ciclo dei rifiuti sul territorio che li produce è sempre stato l’asse su cui ogni scelta, decisione o posizione è stata da me assunta.
Mi auguro che il nuovo piano rifiuti regionale sia ormai prossimo all’approdo in Consiglio e su questo garantisco un confronto serrato. A noi di certo sta a cuore il futuro dei nostri territori e delle comunità che rappresentiamo. Queste non possono continuare a vivere a proprio discapito un’emergenza che si paga in termini di qualità della vita, di sicurezza e di sviluppo”.
Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

 

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+