lunedì 10 Maggio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

La riunione della Consulta ANCILAZIO dei Piccoli Comuni, ha ospitato il Coordinatore Nazionale Massimo Castelli

scritto da Redazione
La riunione della Consulta ANCILAZIO dei Piccoli Comuni, ha ospitato il Coordinatore Nazionale  Massimo Castelli

E’ stata la prima volta che un coordinatore nazionale prende parte ad una seduta regionale del Lazio e quindi il saluto del Presidente di ANCILAZIO Riccardo Varone, ha sottolineato la particolarità dell’evento ed ha aggiunto apprezzamento per quanto si sta facendo sia a livello regionale che nazionale in favore dei Piccoli Comuni.

Massimo Castelli ha descritto l’impegno che in quasi un decennio è stato profuso per cambiare una situazione che vede il 70% dei Comuni che amministrano il 54% del territorio nazionale, cioè quelli sino a 5000 abitanti, ancora emarginati ed esclusi dai grandi investimenti strategici, a cominciare dalla banda larga, la metanizzazione, i servizi di base, il rinnovamento di personale e la semplificazione informatica.

Passi in avanti sono stati sicuramente fatti, come i trasferimenti erariali per interventi sul territorio, messi a regime e che ogni anno consentono di affrontare uno dei tanti problemi dei piccoli Comuni; l’accordo con le Poste, il rifinanziamento della Strategia delle aree interne, la legge 158/2017 Realacci.

Manca ancora, così ha concluso Il Coordinatore Nazionale Anci Consulta Piccoli Comuni, una completa inversione di tendenza, che sostenga un controesodo salvando dal degrado e dallo spopolamento gran parte dei 5000 piccoli Comuni.

Il dibattito seguito è stato molto serio ed interessante, con molte domande sullo status degli amministratori, il doppio mandato, la metanizzazione e la banda larga, il peso politico all’interno di ANCI.

Lubiana Restaini al termine della riunione si è detta molto soddisfatta della ricchezza e profondità degli argomenti trattati, ringraziando Castelli per il suo intervento.

I commenti non sono chiusi.

Facebook