giovedì 09 Febbraio 2023,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

I segni indelebili che un cattivo gesso lascia sulla lavagna

scritto da Redazione
I segni indelebili che un cattivo gesso lascia sulla lavagna

 

Le lavagne hanno cambiato forma, materiale, tecnologia, e in molti casi è impossibile ormai sentire la frase di un tempo “va’ dietro la lavagna”. A volte, studenti e docenti, siamo un po’ come loro, dimentichiamo o cancelliamo: i primi qualche insegnamento dei secondi, i secondi di essere stati un tempo come i primi. In entrambi i casi il colpo di spugna si dà, volontariamente o inconsciamente, a qualcosa che non ci piace, che non ci appassiona, che non riteniamo utile. Al contrario ci sono anni, mesi, giorni, ore – come anni scolastici segnati dalla pandemia – che lasciano segni indelebili come quando un cattivo gesso graffia la lavagna o si usa il pennarello sbagliato su quella bianca; ci sono regole – soprattutto quelle di vita e di convivenza civile – che è bene che restino impresse diventando un tesoro fuori da quelle mura; ci sono esempi – buoni o cattivi – che diamo o riceviamo che spesso insegnano più di tante parole. Il tempo farà la sua parte, ma a noi tutti tocca essere non come certa gente, bensì come chi mette l’anima nelle cose, bagnata dal sudore dovuto all’impegno e dalle lacrime per avercela messa tutta.

Marco Pappalardo

I commenti non sono chiusi.

Facebook