venerdì 25 settembre 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Gaeta: “Un sindaco vagamente distratto”

scritto da Redazione
Gaeta: “Un sindaco vagamente distratto”

Ero presente durante il consiglio comunale del 29 aprile 2015, quando il sindaco dichiarò utilizzando la parola: “decaduta” il 17 aprile 2015 alle ore 13,00 la gara d’appalto per la costruzione del parcheggio milionario a Villa delle Sirene, in quanto non si presentò alcuna ditta costruttrice entro i termini. E se quelli dichiarati fossero i termini reali, ritengo che alle 13:01 del 17, o al massimo entro il 18, un sindaco attento alla trasparenza avrebbe immediatamente emanato un comunicato per informare i cittadini, soprattutto sapendo che era già stato programmato un corteo di protesta contro quella tremenda cementificazione della storica villa. Ma forse era “DISTRATTO”.
Risulterebbe invece da alcuni articoli giornalistici, che tale bando scadesse il 30 e non il 17, e che una ditta, probabilmente campana, abbia presentato la propria offerta proprio il 29, giorno di convocazione del su citato consiglio (tra l’altro richiesto a gran voce dalle minoranze, che contestano anche lo scarso loro coinvolgimento in ogni discussione. Di fatti, 3 soli consigli comunali in 4 mesi è sinonimo di scarsa democrazia, o il sindaco è stato solo un po’ “DISTRATTO” da dimenticarsene? Ma intanto, ora cosa accadrà se da un lato ci sarebbe una ditta in regola col bando e dall’altra un deliberato di giunta con su spuntato il termine “revoca”? E volendo consultare il bando, dov’è pubblicato?
Tornando al 23 aprile alle ore 16, quando il corteo organizzato dal Comitato NO Parcheggio consegnava le 2000 firme dei cittadini all’usciere del comune, un sindaco con sufficiente onestà intellettuale avrebbe dovuto immediatamente andare incontro alle rappresentanze per ascoltarle, evitando conseguenze, ma soprattutto per comunicare la decadenza del bando per mancanza di offerte, se fosse stata una verità, o in caso di grave impedimento, avrebbe delegato uno dei suoi fedelissimi, ma forse anche allora era “DISTRATTO”.
Egli era “DISTRATTO” quando fece tagliare gli “alberi monumentali” (anche quelli non di intralcio) protetti dalla legge n. 10 del 14 gennaio 2013 in occasione della costruzione delle 2 rotatorie milionarie, e fu “DISTRATTO” quando fece tagliare tutti gli alberi in via Marina di Serapo, perché 3 piante erano malate (o servivano TUTTE per camuffare la differenziata non ancora iniziata e quindi per falsare la valutazione per l’ottenimento della bandiera blu?). Fu “DISTRATTO” quando non si accorse che il depuratore di Gaeta non funzionava, responsabile principale dell’inquinamento del Golfo, e fu “DISTRATTO” quando firmò il documento che autorizzava la costruzione di una discarica sulla falda acquifera della ex Cava Cardi (con la certezza di causare una nuova terra dei fuochi a danno delle città del Golfo) Fu “DISTRATTO” quando assieme ad altri sindaci della provincia, permetteva alla società Acqualatina di applicare cauzione e aumenti indiscriminati a danno dei cittadini.
Era “DISTRATTO” mentre assumeva dirigenti già condannati in altri comuni, e anche mentre gli affidava incarichi “adatti” a perpetrare gli stessi reati, come ad esempio il corso taroccato dei vigili urbani (denunciato dal Comitato Antimafia).
Era sicuramente “DISTRATTO” per non essersi accorto che la ditta ECO.CAR. (ora commissariata) non avesse il certificato antimafia (obbligatorio) e, ancor prima, da dirigente del comune di Fondi, fu ancor più “DISTRATTO” da non accorgersi che la camorra dei Casalesi si era mangiata tutta la città con la grande collaborazione e responsabilità dei suoi diretti collaboratori.
Sempre nel consiglio del 29, ha dichiarato che lui le “cose” per la città le fa. Ma se per fare così tante belle “cose”, che non sono “case” per i più poveri, e che non portano LAVORO ai disoccupati, bensì costano tantissimo e soprattutto lo DISTRAGGONO dalle priorità e le vere necessità, non è meglio che non faccia nulla? E tutti Voi cittadini: Volete ancora che un sindaco così “DISTRATTO” e poco sensibile alle Vostre necessità continui a gestire i Vostri soldi?

Giuseppe R. Di Chiappari M5S

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+