martedì 24 Novembre 2020,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Formia, il fallimento delle società partecipate

scritto da Redazione
Formia, il fallimento delle società partecipate

Nei giorni scorsi Il Nucleo di Valutazione Analogico del Comune di Formia ha mosso pesanti rilievi in ordine alla gestione della società “Formia Rifiuti Zero“. Si tratta di rilievi gravissimi riguardanti in articolare le procedure di assunzione, i conferimenti di incarichi di consulenza e di numerosi atti amministrativi e finanziari illegittimi e non trasparenti. Insomma siamo di fronte ad un vero e proprio Atto di Accusa sul quale occorrerà fare chiarezza fino in fondo, sia su versante politico che giudiziario e contabile.
Questo modo di fare, denunciato dall’organo comunale di valutazione, somiglia sempre più a quello già sperimentato con le precedenti società miseramente fallite e in fase di liquidazione, attualmente ancora soggette a notevoli contenziosi e  provvedimenti  giudiziari con grave pregiudizio nei confronti dell’erario e per le nostre casse comunali.
Mi riferisco in particolare, dichiara D’Arco, alle vicende che hanno riguardato le società “Formia Servizi Spa”,  “Golfo Ambiente “Servizi Ambientali s.r.l. Gruppo  Ama“ nonché alla stessa sorte fallimentare che avverrà inesorabilmente anche per l’attuale società “Formia Rifuti Zero” così tanto declamata, dal Sindaco e dall’Assessore Marciano, come “fiore all’occhiello” dell’attuale Giunta Bartolmeo!
Il risultato finale di queste società, fatte di “scatole cinesi” e di “gestioni allegre”, hanno comportato gravissime inefficienze nei servizi pubblici locali, sperperi  enormi di danaro pubblico, nonché, luoghi utili finalizzati soltanto  per conferire  consulenze fittizie per gli amici e per assunzioni politiche discrezionali e clientelari in danno all’intera città.

Silvio D’Arco

Rispondi alla discussione

Facebook