sabato 19 settembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Fondi – sanità. Bene le rassicurazioni di Ciarlo per il San Giovanni di Dio

scritto da Redazione
Fondi – sanità. Bene le rassicurazioni di Ciarlo per il San Giovanni di Dio
“Considero rassicurante il quadro tracciato dal direttore del Presidio Latina 4 Giuseppe Ciarlo relativamente alla situazione dell’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, nel corso di una riunione svoltasi negli ultimi giorni su richiesta del vicesindaco Beniamino Maschietto.

Possiamo affermare che prosegue il potenziamento di un nosocomio diventato ormai essenziale in provincia di Latina, in particolare attraverso il servizio di Ostetricia e Ginecologia svolge una funzione di cerniera indispensabile per la rete perinatale pontina, insieme agli altri due ospedali del capoluogo e di Formia.
Ho apprezzato in particolare che entro fine agosto verranno recuperati gli arretrati riguardanti le visite, gli esami diagnostici e tutte le prestazioni specialistiche sospese in concomitanza con l’emergenza Covid e si procedere alla ripresa delle prenotazioni ordinarie al Cup entro la prima decade di settembre.
Ritengo importanti le rassicurazioni sull’allestimento del Day Surgery con la sua possibile apertura entro metà settembre. Un’accelerazione sulla fornitura di nuovi strumenti verrà impressa per riattivare con urgenza lo Screening Oncologico Mammografico, ma soprattutto costituisce una bella notizia il reclutamento di nuovo personale medico, infermieristico e ausiliario.
Mi preme inoltre ricordare che l’amministrazione regionale si è assunta un impegno finanziario che prevede lo stanziamento di circa 10 milioni di euro per l’ammodernamento delle strutture del San Giovanni di Dio.
Nel dettaglio verranno stanziati circa 2 milioni di euro, per intervenire sulla parte impiantistica relativamente alla riqualificazione del punto nascita, all’ambulatorio chirurgico e agli uffici ed ambulatori del Dipartimento di Prevenzione. Sono quindi in programmazione lavori edili ed impiantistici nel biennio 2020-2021 riguardanti il Week Surgery, la Medicina generale, il miglioramento sismico della struttura, l’ambulatorio del Distretto. Il tutto per una cifra complessiva di circa 7/8 milioni di euro.
Appare dunque evidente come non vi sia alcun rischio di depotenziamento del nosocomio, bensì concordo sulla necessità di una rivisitazione urgente dell’ospedale di Fondi per completare il suo rilancio, elevando la qualità dell’offerta sanitaria e migliorando l’efficienza per l’utenza, in modo così da renderlo anche più ‘appetibile’ agli occhi di quei professionisti, in particolare medici e infermieri, che vorranno contribuire alla sua crescita in termini di risorse umane”.
Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+