giovedì 25 Febbraio 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Fondi. “Progetto La Bussola”, un servizio di orientamento e consulenza inserito nell’ambito del Piano Locale Giovani

scritto da Redazione
Fondi. “Progetto La Bussola”, un servizio di orientamento e consulenza inserito nell’ambito del Piano Locale Giovani

Il Vice Sindaco di Fondi e Assessore alle Politiche giovanili Onorato De Santis e l’Assessore ai Servizi sociali Arcangelo Peppe informano che è attivo da oggi il “Progetto La Bussola”, un servizio di orientamento e consulenza inserito nell’ambito del Piano Locale Giovani 2007/2009 (L.R. n°29/2001), a favore dei giovani appartenenti alla fascia d’età compresa tra i 15 ed i 35 anni, residenti nei Comuni del Distretto Socio-Sanitario Fondi-Terracina e, più precisamente, i Comuni di Fondi, Terracina, Sperlonga, San Felice Circeo, Campodimele, Lenola, Monte San Biagio.
Il “Progetto La Bussola” consiste nell’attivazione di due sportelli di orientamento e consulenza, dislocati nel Comune di Fondi e nel Comune di Terracina, ai quali possono accedere gli utenti residenti nel territorio del nostro Distretto Socio-Sanitario. Il personale è sottoposto a formazione costante dall’Associazione MO. DA. VI. di Roma che gestisce il progetto.
La sede di Fondi è ubicata al pianterreno della Casa comunale ed è aperta al pubblico secondo i seguenti giorni ed orari: Lunedì e Venerdì 9.00/13.00; Martedì 15.00/18.00.
La sede di Terracina è invece situata presso l’URP del Municipio e osserva il seguente calendario di apertura: Lunedì 9.30/13.30; Mercoledì 9.30/12.30; Giovedì 15.00/18.00.
Il Servizio – che si coordinerà con tutte le agenzie e i servizi relativi alle politiche giovanili presenti sul territorio, al fine di conferire al progetto una valenza di globalità ed inserimento sociale – si propone di offrire informazioni relative ai percorsi formativi, alle opportunità offerte dal mondo europeo, all’imprenditorialità, alle possibilità di sviluppo della creatività e alle offerte per il tempo libero.
Gli sportelli di consulenza assicureranno pertanto i seguenti interventi: aiuto nella redazione del curriculum vitae et studiorum; collaborazione ed interazione con le agenzie interinali ed i Centri per l’Impiego; informazioni generali e dettagliate relative al mercato del lavoro, all’imprenditorialità e all’autoimprenditorialità, con particolare riferimento all’area giovanile; informazioni sull’attivazione di corsi di formazione, anche provinciali e regionali; informazione e orientamento sull’offerta formativa, scolastica e universitaria; informazioni sulle borse lavoro; informazioni e collaborazione nell’attivazione di tirocini e stage; informazioni e supporto sulle opportunità offerte dal servizio civile e dal mondo del volontariato; promozione e sostegno sulle procedure di richiesta per la Carta Giovani.

Rispondi alla discussione

Facebook