venerdì 18 Giugno 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Fondi. Il report del Consiglio comunale

scritto da Redazione
Fondi. Il report del Consiglio comunale

Il Presidente del Consiglio comunale Maria Luigia Marino ha introdotto la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale informando i presenti che il Consigliere Egidio Turchetta ha comunicato per iscritto di assumere la carica di capogruppo di “Progetto Fondi” a seguito delle dimissioni di Giorgio Fiore.
Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente è intervenuto Bruno Fiore per richiedere la solidarietà del Consiglio comunale nei confronti dei lavoratori della “Tecnoservizi Ambroselli” che da quattro mesi non percepiscono lo stipendio. Il Sindaco Salvatore De Meo ha accolto tale preoccupazione, considerando la solidarietà del Consiglio comunale quale atto voluto, informando di aver incontrato i lavoratori della ditta nel Giugno scorso, esprimendo ad essi vicinanza e solidarietà da parte dell’Amministrazione comunale. Il Sindaco ha inoltre reso noto che in data 16 Luglio u.s. ha dato riscontro per iscritto alla ditta, confermandole l’impegno dell’Amministrazione comunale a fungere da stimolo nei confronti della Regione Lazio affinché il problema possa essere al più presto risolto. L’intervento del Sindaco ha rappresentato occasione per il primo cittadino per rinnovare la solidarietà ai lavoratori della Cedis Izzi, per la cui tutela l’Amministrazione comunale di concerto con la Provincia di latina si è attivata con la costituzione di un tavolo di confronto che al momento non ha raggiunto l’esito sperato.
Anche Egidio Turchetta si è espresso favorevolmente sulla mozione, sulla quale in seguito il Presidente Marino ha chiesto il voto dell’assise e che è stata accolta all’unanimità dei presenti.
L’Assessore agli Usi civici Piergiorgio Conti ha poi introdotto nel complesso le alienazioni dei terreni gravati da uso civico sottoposte all’approvazione del Consiglio comunale, «possibili grazie alla rimodulazione del decreto Schietroma richiesta dall’Amministrazione comunale e convalidata dalla Regione Lazio. Ciò dimostra che finalmente l’annoso problema degli usi civici sta giungendo a soluzione attraverso l’applicazione degli istituti previsti normativamente dalle leggi nazionali e regionali».
Prima di procedere all’illustrazione delle singole pratiche, l’Assessore Conti ha chiesto di ritirare le pratiche di alienazione di due ditte per errore materiale da parte del tecnico, che fa riferimento ad un prezzo di alienazione che non corrisponde ai nuovi criteri. Le restanti alienazioni hanno visto l’approvazione del Consiglio comunale.
L’ultimo punto all’odg prevedeva la presentazione e discussione di interpellanze e interrogazioni da parte dei Consiglieri comunali.
Alla luce della comunicazione che il Comune di Fondi ha rivolto alcuni giorni fa ai cittadini in merito alla prima rata di scadenza della Tares – che seppur fissata al 31 Luglio 2013 non va considerata come perentoria – Luigi De Luca ha formulato richiesta di posticiparne il pagamento al 31 Agosto prossimo. Il Sindaco ha concordato sulla proposta, rimettendo ad una nota stampa indirizzata alla cittadinanza la comunicazione dello slittamento.
Maria Civita Paparello ha voluto intervenire sul tema della sua eventuale incompatibilità, sollevata nel corso dell’ultima riunione della Commissione trasparenza in quanto dirigente della pubblica amministrazione e contestualmente Consigliere comunale nel rispetto del D.L.G.S. 39 dell’8 Aprile 2013. Ora, alla richiesta di chiarimento presentata dall’Associazione Nazionale Presidi si è aggiunta il 26 Luglio u.s. una comunicazione della Direzione Generale del MIUR inviata a tutti gli Uffici scolastici regionali e in cui si esprime perplessità sull’interpretazione e l’applicabilità dei commi 3 e 4 del D.L. alle istituzioni scolastiche. Pertanto, ha precisato Maria Civita Paparello, «fino a che non perverranno successivi chiarimenti mi ritengo parte di questo Consiglio comunale e componente di tutte le Commissioni di cui faccio parte».
Il Consigliere Biagio Coppa ha voluto evidenziare come, essendo quella del MIUR una richiesta di ulteriori chiarimenti alla CIVIT, «essa non modifica nulla, la legge ha piena efficacia, l’articolo parla di “dirigenti” senza fare distinzioni e dunque a nostro avviso permane lo stato di incompatibilità. Non ci possono essere due pesi e due misure e pertanto non possiamo ritenerci soddisfatti dall’intervento di Maria Civita Paparello».
Il Sindaco De Meo è intervenuto sull’argomento, confermando ancora una volta l’opportunità di attendere un chiarimento normativo che consenta una corretta applicazione della norma in questione: «Prendiamo atto della nota del MIUR, relativamente alla posizione dei dirigenti scolastici, e confermiamo che la stessa perplessità è da ritenersi valida anche per tutti gli altri casi, sollevati nei mesi scorsi da parte del Consigliere comunale Bruno Fiore. Significativo è il riferimento del MIUR all’opportunità di soprassedere a qualsivoglia decisione in merito all’applicazione delle norme del D.L.G.S. 39/2013 in attesa di un auspicato e puntuale intervento normativo, che certamente non può essere espresso dalla CIVIT, in quanto organo non legislativo e, nel recente “Decreto del Fare”, relegata ad una semplice funzione consultiva. A fronte di tale situazione, l’Amministrazione comunale si è attivata nelle procedure preliminari alla verifica di compatibilità dei rispettivi dirigenti ed eletti, ma nella consapevolezza di dover assumere determinazioni che non vadano ad incidere negativamente sul funzionamento della macchina amministrativa». Il Sindaco ha infine invitato tutti alla massima prudenza, onde evitare che si solleciti l’applicazione di una norma che necessita di una interpretazione univoca e che potrebbe esporre l’Amministrazione comunale a situazioni di contenzioso dall’esito incerto e che altresì costringerebbe gli eletti a rinunciare al proprio mandato elettivo, o in alternativa a sospendersi dal proprio incarico dirigenziale.
Il Consiglio è proseguito con ulteriori interrogazioni, alle quali il Sindaco ha dato puntuale riscontro.

Rispondi alla discussione

Facebook