sabato 20 Luglio 2024,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Europee 2024: “Fratone picchia forte”. Talone se ne faccia una ragione, in politica contano i voti contano

scritto da Redazione
Europee 2024: “Fratone picchia forte”. Talone se ne faccia una ragione, in politica  contano i voti              contano

Trovo sbalorditive le dichiarazioni rilasciate alla stampa dall’amico Talone, consigliere comunale di Terracina, circa presunte polemiche portate avanti (secondo lui) da chi con orgoglio e correttezza ha sostenuto insieme a tanti amici Antonella Sberna. Ringraziare chi si è battuto per questa linea e dire a voce alta di essere orgogliosi del risultato raggiunto, significa polemizzare? Al contrario noto che c’è chi fa finta di nulla, ma anzi cerca di ‘spacciare’ un risultato elettorale molto meno esaltante di quello di Antonella come un successo, screditando il lavoro degli altri. Peraltro, voler attribuire artatamente al coordinatore provinciale un suo presunto impegno per l’elezione di Antonella credo che sia poco corretto. Il nostro coordinatore com’è nel suo stile non si è risparmiato percorrendo in lungo ed in largo la nostra provincia per Giorgia Meloni, Nicola Procaccini e Civita di Russo. Basta vedere i tanti incontri che ha presenziato insieme agli stessi. Sarebbe sufficiente guardare i risultati elettorali ottenuti dalla candidata di Russo a Latina scalo, feudo elettorale del nostro coordinatore (è stata largamente la più votata), per capire bene dove sono stati indirizzati i consensi.

Poi tengo ad evidenziare che i voti ottenuti dal nostro leader indiscusso Nicola Procaccini, sono stati il frutto di tutta la classe dirigente del nostro partito. Naturalmente facendo le dovute proporzioni, anche in questo caso, posso affermare che siamo stati i più numerosi. Risulta strano criticare chi come me ringrazia i propri elettori mettendo in evidenza che abbiamo ottenuto più di 9.000 voti per la nostra Antonella Sberna, per poi decantare le proprie prestazioni. Se ancora ce ne fosse bisogno queste elezioni hanno comprovato nuovamente (dopo le passate regionali, le elezioni per il Cal e le provinciali) che elettoralmente siamo la sensibilità più numerosa. Questo è il dato più evidente emerso da queste competizioni elettorali. E ai numeri ci si deve attenere. Ovviamente non posso che ringraziare gli oltre 500 elettori di Terracina che hanno votato Antonella Sberna, seguendo i consigli del sottoscritto e di tanti nostri amici. Per quanto mi riguarda, ringraziare gli elettori e sottolineare le dimensioni della vittoria non significa polemizzare, ma semplicemente fotografare la realtà. Tengo a precisare che la nostra vittoria è arrivata grazie al lavoro quotidiano di una numerosa classe dirigente messasi a disposizione del territorio, pur senza la presenza di nomi altisonanti, per il solo fine di perorare la causa della propria candidata. L’amico Talone, invece di fare polemiche pretestuose, avrebbe fatto meglio ad ammettere che la sua sensibilità è arrivata seconda. Rappresentando la realtà dei numeri. Il sottoscritto per Terracina, così come per quanto gli altri territori, nel suo piccolo ci sarà sempre. Io dico a chiare lettere ‘Viva la democrazia’. Che è fatta soprattutto di numeri. Che in politica fanno la differenza”.

da Latina Tu

I commenti non sono chiusi.

Facebook