mercoledì 08 aprile 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Regione

Ξ Commenta la notizia

Dalla Regione Lazio

scritto da Redazione
Dalla Regione Lazio

REGIONE. LA SETTIMANA IN CONSIGLIO, MERCOLEDÌ E GIOVEDÌ AULA PREVISTE ANCHE QUATTRO COMMISSIONI 
Mercoledì alle 10 è convocato in seduta ordinaria il Consiglio regionale n. 56 per  per il question time e la trattazione dei seguenti argomenti: testo unificato proposte di legge n. 100, n. 154 e n. 201  “Disposizioni in materia di tutela dei consumatori e degli utenti“. Proposte di legge n. 309 e n. 300, la prima di iniziativa del presidente del Consiglio regionale e la seconda della Giunta regionale in materia di riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio. A seguire, nell’ordine del giorno, l’elezione del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e dei due coadiutori dello stesso, quella del Difensore civico e quella del Garante dell’infanzia e dell’adolescenza. I lavori proseguiranno fino alle ore 19 per riprendere giovedì dalle ore 10 fino alle 14.  Sono previste inoltre le seguenti sedute di commissione:  MARTEDÌ – Alle 10.30 in Sala Etruschi si riunirà la Commissione Politiche sociali e salute sull’esame articolato della PL 88 del 16 ottobre 2013 concernente: “Sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali della Regione Lazio“, di iniziativa della Giunta regionale. Alle 15 in Sala Etruschi si riunirà la Commissione Bilancio sulla proposta di legge n. 319/2016 “Istituzione del Comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali“. Esame in base all’articolo 55 del regolamento consiliare  Continua il calendario delle commissioni:  GIOVEDÌ – Alle 14.30 in Sala Latini si riunirà la Commissione Agricoltura per lo schema di deliberazione n. 150 “Legge regionale 30 dicembre 2014, n. 17 – art. 2, commi 4-7 ‘Fondo per la riduzione della pressione fiscale a carico delle imprese start-up innovativè. Approvazione delle modalità e criteri per la concessione delle risorse“.  VENERDÌ – Alle 10.30 in Sala Etruschi si riunirà la Commissione Politiche sociali e salute per l’audizione con il direttore generale della Fondazione Luigi Maria Monti, avvocato Francesco Rocca, su attribuzione del budget 2016 all’Idi-Irccs


SANITÀ. AURIGEMMA: DISAGI CONTINUI, ZINGARETTI VENGA IN COMMISSIONE
Mentre Zingaretti continua con la sua tournee di annunci, inaugurazioni varie e passerelle, anche oggi apprendiamo dalla stampa di disagi e disservizi della sanità. Giorno dopo giorno appare evidente la mancanza di organizzazione e programmazione da parte dell’amministrazione regionale“. Lo fa sapere, in una nota, il capogruppo di Fi alla Regione, Antonello Aurigemma.
Adesso le criticità sono diventate una costante e tutto ciò è davvero preoccupante. Il governatore continua a immaginare una realtà della sanità che non esiste, mentre la quotidianità vissuta dai cittadini è tutt’altra, fatta di liste d’attesa bibliche, attese di ore e ore nei corridoi dei pronto soccorso, cronica mancanza di personale– continua Aurigemma- Perdipiù, a parte le tante parole di Zingaretti, il Lazio non uscirà dal commissariamento prima del 2018. Tra l’altro, gli episodi odierni si aggiungono a quelli dei giorni precedenti, dove sempre più frequentemente queste notizie riempiono le pagine della cronaca locale e sono oggetto dei servizi di trasmissioni televisive. A questo punto, visto che la misura è colma, è necessario che il presidente nonché commissario ad acta venga in commissione per spiegarci come intende proseguire al fine di risolvere queste problematiche, sempre che ne sia in grado, che vengono pagate solo ed esclusivamente da cittadini e personale“.


AUTISMO, ABBRUZZESE (FI): TEMA CHE COINVOLGE MOLTISSIME FAMIGLIE
L’autismo è un tema che coinvolge moltissime famiglie. Le stime parlano di 600 mila persone in Italia e oltre 3 bambini autistici ogni 1000 nati; nonostante questa diffusione, ancora oggi non esistono studi certi e solo da poco l’Italia ha una legge sull’autismo. Oggi a Ferentino si celebra il ‘Blu Day per l’autismo e la disabilità’, un appuntamento importante, un momento di confronto per parlare di una patologia su cui sara fondamentale raggiungere una sempre più crescente sensibilizzazione e consapevolezza. Per quanto concerne la Regione Lazio sara fondamentale accelerare l’iter per l’approvazione della proposta di legge ad hoc che oggi è fermo“. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali in una nota a margine della manifestazione che si sta tenendo a Ferentino sull’autismo e dal titolo “Blu Day per l’autismo e la disabilità“.


COTRAL, AURIGEMMA (FI): “VERTICI NON ALL’ALTEZZA”
Un portellone di un bus si stacca ad Agosta e un altro mezzo è andato in fiamme a Tivoli: questi sono gli ultimi disagi che riguardano i pullman cotral. A questi si aggiunge la protesta del comitato dei pendolari reatini che evidenzia come l’arrivo dei nuovi bus, annunciato da Zingaretti, ancora non si sia concretizzato. Tutto cio dimostra l’ennesimo bluff e l’ulteriore presa in giro di Zingaretti nei confronti dei cittadini per quanto riguarda il trasporto su gomma. Si continuano a prendere impegni che poi sistematicamente vengono disattesi. I tanti annunci lanciati rappresentano, ad oggi, solo spot. Anche in Ciociaria, gli utenti si lamentano perché alcune corse sarebbero saltate. La situazione è insostenibile. È incomprensibile che i cittadini, che pagano il biglietto o l’abbonamento, debbano fruire di un servizio a dir poco inefficiente. Appare evidente come il vertice di Cotral, nominato dal disastroso Zingaretti, si stia dimostrando inadeguato e non all’altezza, tant’è che in questi anni ha collezionato solo disastri, portando al collasso il trasporto pubblico della nostra regione. A questo punto chiederemo una commissione con l’assessore Civita, alla presenza dei vertici dell’azienda, in primis l’Ad Giana, con la speranza che possa essere rimosso vista l’incapacità gestionale palesata in questo periodo, che ricade sui tanti pendolari che – ripetiamo – pagano il ticket per un servizio inaccettabile“. Lo dichiara, in una nota, il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.


SACROFANO, PORRELLO: ZINGARETTI CONTATTI ALFANO PER SCIOGLIMENTO COMUNE
Il Presidente Zingaretti deve contattare urgentemente il ministro Alfano per trasmettergli la volontà della Regione Lazio di ottenere quanto prima lo scioglimento per mafia del comune di Sacrofano, come già chiesto dal prefetto Gabrielli e dai nostri membri della commissione parlamentare Antimafia. Nel febbraio 2015 avevamo già chiesto a Zingaretti con un’interrogazione di verificare la reale destinazione dei numerosi finanziamenti regionali arrivati al comune di Sacrofano e di adoperarsi per far sciogliere il comune, nel frattempo decimato dagli arresti nell’indagine Mondo di Mezzo. Il monitoraggio auspicato da Alfano è totalmente insufficiente, visto lo stato d’avanzamento delle infiltrazioni criminali nell’amministrazione locale, Tutta la politica regionale dovrebbe impegnarsi per liberare Sacrofano e restituire dignità alle istituzioni democratiche, sfregiate da anni e anni di interessi privati e criminali“. Lo dichiara, in una nota, Devid Porrello, capogruppo del M5S Lazio.


SANITÀ, ABBRUZZESE (FI): SISTEMA ALLO SBANDO, AL LAVORO PER LIBRO BIANCO
Si stanno creando tutti i presupposti per far si che il sottoscritto, come annunciato qualche giorno fa, promuova una class action sulla sanità in provincia di Frosinone. A tal fine sto raccogliendo, prove, testimonianze, articoli di stampa e ogni altro elemento utile per preparare il ‘Libro bianco della Sanità’ che costituirà eventualmente la base per la class action. La rete ospedaliera, infatti, non riesce a garantire I livelli essenziali di assistenza e ne sono viva testimonianza i numerosi casi di malasanità che da mesi riempiono le pagine dei quotidiani Non si scherza con la salute dei cittadini; sia Zingaretti che il commissario straordinario della Asl di Frosinone Macchitella lo devono capire“. Lo ha dichiarato in una nota Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della commissone speciale Riforme istituzionali.
Dopo il caso del pronto soccorso dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, dove un giovane paziente ha atteso 27 ore e dove per un giorno il reparto è andato in tilt a causa della mancanza di inchiostro per le stampanti e dopo il caos verificatosi ieri a Sora dove molte ambulanze sono rimaste bloccate per la carenza di barelle nella struttura di emergenza ed urgenza, ormai è palese che il sistema sanitario non ha più le risorse necessarie sia di personale che di macchinari per garantire un servizio efficiente ed efficace ai cittadini. Non basta annunciare svolte epocali e l’arrivo di nuovi medici ed infermieri – continua la nota – quando poi quotidianamente la situazione è disastrosa sotto ogni punto di vista. Gli utenti sono esasperati dalle attese, i medici stremati dai turni massacranti. Dunque non posso che ricordare a Zingaretti che, non c’è più nulla da immaginare, da annunciare servono fatti, provvedimenti strutturali in grado di riorganizzare e rivitalizzare una rete ospedaliera che non riesce  nemmeno più a garantire i livelli essenziali di assistenza“.


SOCIALE, REGIONE: FIRMATA INTESA CON SINDACATI PER PROMUOVERE INCLUSIONE
Un’azione comune tra Regione Lazio e sindacati per sostenere e rafforzare le politiche regionali di inclusione sociale, di coesione sociale del territorio e di sostegno alle persone più fragili. È l’obiettivo del Protocollo d’intesa sulle politiche sociali siglato dall’assessore regionale alle Politiche sociali, sport e sicurezza, Rita Visini e dai rappresentanti delle segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil, oltre che dalle sigle confederali territoriali della funzione pubblica e dei pensionati“. Lo comunica, in una nota, la Regione Lazio.
Una delle priorità di questa Giunta è sempre stata quella di promuovere il confronto e sostenere la buona sussidiarietà – ha dichiarato Visini – il protocollo firmato oggi è un altro passo avanti verso politiche sociali fondate su partecipazione e trasparenza, gli unici antidoti possibili contro le infiltrazioni di chi vuole lucrare sulla pelle dei più poveri“. “Tre i punti principali dell’accordo. Innanzitutto una forte collaborazione in vista della redazione del Piano sociale regionale, che partirà a maggio – prosegue la nota – Il Piano sarà il primo strumento di programmazione organica delle politiche sociali approvato dalla Regione dal 1999: i sindacati si sono impegnati a offrire il proprio contributo in particolare sui temi dell’integrazione socio-sanitaria, dell’invecchiamento attivo e della non autosufficienza. Un altro punto riguarda la ridefinizione delle soglie Isee: Regione e sindacati apriranno un tavolo di confronto sul nuovo regolamento e sul monitoraggio delle domande di esenzione per agevolare le fasce più deboli della popolazione. Infine, la Regione si impegna a condividere anche con i sindacati il quadro delle procedure di trasparenza per l’affidamento dei servizi sociali territoriali, a partire dalla tutela prioritaria dei lavoratori del settore“.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+