sabato 27 Febbraio 2021,

Interventi

Ξ Commenta la notizia

“Cisternesi all’attacco”

scritto da Redazione
“Cisternesi all’attacco”

Ci risiamo, dopo le tante “false partenze” dei lavori di completamento (oramai “leggende metropolitane” sono divenute le dichiarazioni sull’imminente proseguimento – ved. comunicato stampa del comune datato 16.10.2010 – in allegato), scopriamo che oltre il fatto di aver lasciato imputridire la città con dei mega-stagni divenuti ricettacolo di sporcizia, cattivi odori e vegetazione autoctona … ora si preannuncia addirittura un premio per chi ci ha ridotto così!
Ci chiediamo perché si sia dovuto stravolgere il progetto originario a discapito di un danno d’immagine ed un disagio (la mancanza imperdonabile di servizi) durati anni, che non verranno sicuramente risarciti ai cittadini.
Ora, non può farci che piacere una rapida (ma dubitiamo) realizzazione delle opere, visto il perdurante degrado a sfregio del paese, ma a quale prezzo?
A quanto ammonta il “modificato” rapporto di convenienza economica tra quanto verrà realizzato a vantaggio della collettività e quanto monetizzerà il privato? Di quanto si discosta questa variazione economica dal precedente progetto e a quanto si attesta il ragguardevole beneficio economico a vantaggio della medesima società?
Fermo restando il dubbio sulla effettiva necessità di procedere ad una variazione progettuale (se c’era un accordo ed un contratto non si capisce il motivo di non averlo semplicemente “rispettato”), che non vedrà a nostro parere una rapida soluzione, ci interessa sapere se siano stati quantificati e siano state intraprese le azioni risarcitorie per un evidente danno pubblico contro la città.
Fermo restando l’eventuale funzionalità della variante proposta esprimiamo poi i nostri dubbi sulla compatibilità architettonica del nuovo edificio che prenderà vita al fianco di Palazzo Caetani e Piazza XIX Marzo, tutelati come si sa dalle belle arti.
Concludiamo chiedendo informazioni sui rilievi speleologici delle limitrofe grotte dato che i risultati e le eventuali interferenze con il progetto non risultano essere stati resi noti. A Cisterna peraltro una mappa delle grotte (se esiste!) non è mai stata messa a conoscenza dei cittadini.
Di fronte all’ennesimo annuncio di inizio lavori raccomandiamo attenzione anche stavolta … il fumo negli occhi è dietro l’angolo … proprio come le prossime elezioni!

Coordinatore Gruppo “Cittadini Cisternesi”
Giuseppe Di Benedetto
Vice-Coordinatore Gruppo “Cittadini Cisternesi”
Roberto Rosati

Rispondi alla discussione

Facebook