lunedì 01 Marzo 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Cisterna di Latina. “Il donatore, un eroe”. Premiate Maria Assunta Esposito, Denise Abate, Giada Aghillon, Maria Sole Piva, Sara Crossetti, Eleonora Marchetti

scritto da Redazione
Cisterna di Latina. “Il donatore, un eroe”. Premiate Maria Assunta Esposito, Denise Abate, Giada Aghillon, Maria Sole Piva, Sara Crossetti, Eleonora Marchetti

Tu donatore, tu che doni il tuo amore, tu che doni il tuo cuore.
In un’altra stanza non lontana da te, c’è un uomo, una donna, un bambino, colui che è sospeso su un filo, tra la vita e la morte.
Tu che salvi una vita quando la tua ormai è giunta al termine.
Tu che non vuoi far soffrire altre persone come già soffrono i tuoi parenti e amici.
Per me tu sei un eroe, di quelli veri, di quelli sinceri, forse dei più dimenticati ma tra i più amati.

Con la poesia “Il donatore, un eroe”, Maria Assunta Esposito è la vincitrice della seconda edizione del concorso artistico indetto dal Gruppo Comunale “Mirella Ciuffa” dell’Aido di Cisterna.
Oltre 120 sono stati gli elaborati presentati quest’anno dagli studenti della scuola media Volpi di Cisterna, realizzati sia in forma individuale che in gruppi.
La commissione, composta dalle professoresse Vincenzina Romano, Anna Cernicchiola, Marta Sessa, Angela Figurelli, Ida Cannizzaro, ha valutato i lavori in base alla corretta interpretazione sulla donazione degli organi, valore, sentimenti, tecnica, estrosità e fantasia.
La premiazione degli elaborati giudicati meritevoli è avvenuta lunedì mattina, nell’auditorium Volpi alla presenza del Vicepresidente dell’Aido Lazio Angelo Iurilli, del Presidente provinciale Aido Chiara Tritto, del Presidente dell’AIDO Cisterna Agnese Casini, dell’Assessore comunale Antonio Barbazza, della Preside della Scuola Volpi Nunzia Malizia.
Dopo un’attenta e seria valutazione, la commissione ha assegnato, quindi, il primo premio a Maria Assunta Esposito per i “contenuti affrontati con profondità, utilizzando un lessico adeguato, mettendo in evidenza una spiccata sensibilità”.
Secondo premio a Denise Abate per una composizione grafico-pittorica-decoupage “pienamente aderente al tema e con l’originalità nell’aver rappresentato simultaneamente i momenti più significativi relativi alla donazione degli organi”.
Terzo posto a Giada Aghillon con una originale stilizzazione grafica della forma, quasi uno spot pubblicitario, “rendendo il messaggio immediato ed efficace”.
I primi tre classificati hanno ricevuto rispettivamente la somma di euro 300,00, 200,00, 150,00 in buoni per l’acquisto di libri.
La commissione ha inoltre ritenuto di premiare Maria Sole Piva, Sara Crossetti, Eleonora Marchetti per i loro elaborati che si sono distinti per l’originalità e fantasia.
Sono molto soddisfatta – ha commentato la presidente Agnese Casini – sia per la qualità degli elaborati da punto di vista dell’originalità e della realizzazione, ma soprattutto perché i partecipanti hanno dimostrato un’ottima ricezione del senso e valore della donazione. Il concorso tornerà anche il prossimo anno con la volontà di estenderlo a tutte le scuole del territorio”.

Rispondi alla discussione

Facebook