giovedì 14 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Cisterna. Approvate le nuove aliquote Imu

scritto da Redazione
Cisterna. Approvate le nuove aliquote Imu

Consiglio comunale dai toni alquanto pacati quello svolto ieri sera a Cisterna di Latina.
Una seduta segnata dall’entrata in vigore, solo il giorno prima, del Decreto Legge 174 che, in tema di disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, ha disposto l’acquisizione di nuovi pareri, in particolare dei revisori dei conti, dei dirigenti e del segretario generale, sulle deliberazioni trattanti temi relativi alla finanza o bilancio.
Pertanto 7 punti sui 15 previsti nell’ordine del giorno sono stati rinviati ad un prossimo consiglio.
La seduta si è aperta con la comunicazione, da parte del Presidente del Consiglio Martelli che il PDL ha nominato Gianni Giarola capogruppo mentre vice è Alvaro Mastrantoni.
Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, Melchionna ha interrogato il sindaco sulla carenza di personale nel settore tecnico comunale. Merolla ha risposto informando che è allo studio una riorganizzazione del settore preceduta da uno snellimento delle procedure burocratiche. Quindi Isacco ha chiesto un monitoraggio delle cause legali in corso per il Comune, mentre con riferimento alla viabilità ha sollecitato interventi in vista del possibile incremento veicolare determinato dall’apertura del residence Smeraldo su Corso della Repubblica, e la regolamentazione dell’eventuale incremento del traffico pesante sulla nuova strada di collegamento tra il Centro e il quartiere San Valentino. Sempre Isacco ha chiesto informazioni sull’affidamento del chiosco nel parco San Valentino, che come il sindaco ha ricordato è frutto di una convenzione in cambio della manutenzione del verde pubblico del parco, e unitamente a Della Penna ha chiesto il motivo della chiusura della palestra della scuola Dante Monda.
Su questo punto e sull’interrogazione di Del Prete relativa al trasporto scolastico, ha risposto l’Assessore alla Pubblica Istruzione Cera il quale ha spiegato che, a seguito della rottura di un vetro e all’ingresso di una colonia di piccioni, all’interno della palestra Monda sono in corso lavori di pulizia dei cornicioni e dei lampadari ma che presto saranno ultimati con la riapertura della palestra. Sul trasporto scolastico si tratta di interventi riguardanti poche esigenze personali tuttavia prese in considerazione e le cui soluzioni verranno al più presto discusse nella commissione competente.
Sempre in tema di trasporto scolastico Di Mario ha chiesto notizie sulla doppia proroga temporanea del servizio da parte della ditta incaricata. Il Sindaco ha comunicato che scadrà a fine dicembre e che gli uffici stanno predisponendo il nuovo bando di gara. Altro tema, evidenziato da Boccabella, è stato quello degli usi civici. Il Sindaco ha ricordato come tra il Comune di Cisterna e quello di Cori ci siano stati numerosi incontri e la predisposizione di protocolli d’intesa non ratificati dal Consiglio corese. Per questo si è attivato presso la Regione come pure, in via autonoma, ha fatto il Comitato spontaneo che nei giorni scorsi ha avuto un  incontro. Merolla ha invitato il Comitato ad esporre l’esito di tale incontro così da poter avviare azioni comuni per la risoluzione del problema.
Quindi il Consiglio è passato ad esaminare la variante in corso d’opera dell’adduttrice idrica Ninfa – Cisterna che Acqualatina sta realizzando per abbattere i livelli di arsenico nell’acquedotto e rientrare pienamente entro i parametri attualmente in deroga fino al 31 dicembre prossimo. Il punto è stato approvato all’unanimità dei presenti (25).
Approvata con 19 voti favorevoli e 6 astenuti (Del Prete, Cece, Boccabella, Trombelli, Caianiello, Della Penna) la ratifica della variazione al bilancio annuale di previsione dell’esercizio finanziario 2012 e pluriennali 2012-2014 per l’attuazione del PLUS ed altre variazioni urgenti. Tra queste ultime compaiono 150mila euro per l’avvio della gara d’appalto del centro sociale di Le Castella, e circa 500mila euro per la manutenzione delle strade. Gli astenuti hanno motivato il voto con il mancato confronto sui progetti inseriti nel finanziamento europeo PLUS e delle strade oggetto d’intervento individuate dagli uffici tecnici senza essere discusse in commissione consiliare.
Approvati con 15 voti favorevoli e 8 contrari (Boccabella, Del Prete, Della Penna, Cece, Melchionna, Di Mario, Isacco, Trombelli)  il regolamento per l’applicazione dell’imposta municipale propria IMU, il metodo di calcolo e criteri di variazione per la determinazione del valore venale in comune commercio delle aree fabbricabili ai fini I.M.U. e le aliquote e detrazioni d’imposta.
Ha illustrato i punti l’assessore al Bilancio Olivieri informando che, a seguito di un serrato confronto sia con gli uffici competenti che con le organizzazioni di categoria, è stato possibile un ribasso delle aliquote seppure contenuto a causa dei continui tagli operati dallo Sato sugli enti locali.
Le nuove aliquote IMU stabilite sono: 0,35% per la prima casa, 0,88% per le seconde case ed altri immobili, 0,70% per i terreni agricoli.
Sono state sollevate eccezioni da parte di Melchionna e Di Mario per la mancata agevolazione a coloro che  concedono in comodato d‘uso gratuito la seconda abitazione ai propri figli. Anche Del Prete, Della Penna, Cece hanno lamentato la scarsa riduzione delle aliquote che il sindaco ha motivato con i continui tagli dello Stato pari al 50% circa rispetto lo scorso anno ed uno annunciato anche a dicembre retroattivo sul bilancio in corso.
Il confronto si è animato sull’ultimo punto, quello riguardante la ricomposizione delle commissioni consiliari permanenti. Della Penna ha infatti criticato la mancata discussione in una conferenza dei capigruppo, passaggio che il Presidente del Consiglio Martelli ha ritenuto non necessario in quanto la ricomposizione non ha modificato gli equilibri precedenti e nemmeno i membri della minoranza. L’opposizione ha deciso quindi di abbandonare l’aula così il punto è stato approvato all’unanimità dei presenti (15).

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+