mercoledì 12 Maggio 2021,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Cara Della Penna ti scriviamo …

scritto da Redazione
Cara Della Penna ti scriviamo …

Gentile Presidente,
in queste settimane si è acceso, anche a seguito della possibile entrata nella compagine societaria, per la parte privata, di Acea, un proficuo dibattito sul futuro di Acqualatina, società che gestisce le risorse idriche nell’Ato4.
Un confronto che ci ha visti, come Forza Italia e a tutti i livelli, assumere una posizione chiara e netta in merito alla necessità di procedere ad una rapida ripubblicizzazione di Acqualatina che in questi anni ha ben operato dando risposte, con bilanci sempre in attivo, ai cittadini sul piano dei servizi, dell’efficienza e della qualità degli interventi effettuati.
Posizioni che hanno visto in primo piano gli interventi, e le note a lei indirizzate, da parte del consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone e del sindaco di Fondi, Salvatore De Meo, che hanno sostenuto, con forza e senza lasciare spazio a possibili interpretazioni, la necessità di rendere attuativa la scelta assunta dai cittadini con il referendum del 2011, di procedere alla ripubblicizzazione del servizio, di valorizzare una società che ha ben operato e di evitare possibili regionalizzazioni che allontanerebbe il servizio dai cittadini.
Gli interventi hanno inoltre avanzato alcune soluzioni, che non posso che condividere a pieno, per procedere all’acquisizione, praticamente a costo zero, da parte dei Comuni delle quote private di Acqualatina quali il ricorso al Fondo regionale per la ripubblicizzazione e alla quota rimanente del canone concessorio di Acqualatina.
Ipotesi e riflessioni che, oltre ad essere oggetto di discussione nell’ambito della conferenza dei sindaci dell’Ato4, credo sia opportuno vengano effettuate anche in seno al consiglio provinciale in qualità di espressione diretta dei Comuni stessi.
E’ importante, oggi più che mai, procedere ad una rapida verifica finalizzata a chiarire tutti gli elementi per poter arrivare alla ripubblicizzazione della società, valutando le opzioni in campo e l’effettiva volontà di rendere attuativa la scelta dei cittadini, aprendo un confronto nelle sedi adeguate, cioè quelle istituzionali.
Pertanto, facendo seguito a quanto sopra esposto, sono a chiederLe la convocazione urgente di un consiglio provinciale con all’ordine del giorno la situazione di Acqualatina, nonché l’analisi della situazione in corso e le possibili soluzioni per il futuro, al fine anche di redigere un documento che possa vederci, stando la generale condivisione dell’esigenza di pervenire ad una ripubblicizzazione del servizio, compatti nel percorso da intraprendere a tutela dei cittadini e della loro decisione.
Certo della sua disponibilità e sensibilità su una tematica così importante, nonchè della sua volontà di attuare la scelta dei cittadini, resto in attesa di cortese cenno di riscontro.

Il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Provinciale
Eduardo Accetta

Rispondi alla discussione

Facebook