giovedì 25 Febbraio 2021,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Aurigemma (PDL) “Zingaretti spieghi linee guida sanità o sciolga commissione”

scritto da Redazione
Aurigemma (PDL) “Zingaretti spieghi linee guida sanità o sciolga commissione”

Oggi con l’audizione in commissione salute e politiche sociali dell’assessore Visini, che ha sostituito la Varvazzo, si è conclusa l’illustrazione delle linee guida da parte di tutti gli assessori in carica. Come già avevo ribadito in precedenza, non c’è stata possibilità anche in questa occasione di capire i programmi su una tematica delicata come quella della sanità. E questo, dopo i numerosi proclami in manifestazioni pubbliche, non ultima quella fatta al Palazzo dei Congressi in occasione della SANIT, del presidente Zingaretti di aver concluso la fase uno e di voler passare alla fase due. Ora non avendo avuto modo di osservare nessun tipo di programma o di obiettivi da raggiungere nelle sedi competenti, ossia la commissione sanità o l’aula consiliare, ritengo questo atteggiamento privo di rispetto delle più basilari norme democratiche nei confronti di tutti i consiglieri regionali, maggioranza e opposizione, e di tutti i cittadini del Lazio che attendono risposte concrete. E considerato che il ruolo della commissione è completamento superfluo visto che – in barba alla proposta di legge che stiamo votando oggi in aula sui tagli ai costi della politica, il Presidente Zingaretti ha già istituito una commissione tecnica ed una cabina di regia con tanto di coordinatore esterno a 115.000 euro annui –  da oltre tre mesi nonostante le ripetute richieste di incontri, non c’èstata nessuna possibilità di confronto su un tema importante come quello della salute dei nostri cittadini. Sarà mia premura anche in vista del contenimento dei costi della politica, sottoporre all’aula lo scioglimento della commissione, che non ha più motivo di esistere. Allo stesso momento, chiedo al presidente Zingaretti di uscire dal suo silenzio e di illustrare le linee guida su un settore così importante e sentito dalla cittadinanza”. Lo dichiara il vice presidente della commissione Politiche Sociali della Regione Lazio Antonello Aurigemma

Rispondi alla discussione

Facebook