sabato 13 Agosto 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Ancora una giornata campale al CUP dell’ospedale Fiorini di Terracina

scritto da Redazione
Ancora una giornata campale al CUP dell’ospedale Fiorini di Terracina

Dopo la bella notizia della sostituzione, dopo un anno circa, dei condizionatori dell’aria calda e fredda presso gli uffici Cup, oggi ritorniamo in ambasce per come viene organizzato il personale degli sportelli del medesimo servizio di prenotazione, accettazione e pagamento ticket.

Evidentemente “menti eccelse e finissime” che devono pianificare il servizio, dopo anni di deambulazione all’interno della Asl Latina non hanno compreso che: in considerazione della popolazione residente nell’area da servire e volendo anche considerare il periodo di ferie per il personale in organico, non si possono chiudere 4 sportelli dei 5 disponibili, lasciando UNA sola operatrice, per giunta precaria e senza adeguata preparazione tecnica, non avendo seguito alcun corso professionale, a fronteggiare una folla di 100/200 utenti.

Una mission impossibile per la solitaria operatrice Cup, che gli sarà parso di rivedere spezzoni del film “Quel pomeriggio di un giorno da cani”, in versione anche più drammatica dell’originale.

Insomma, anche questo pomeriggio la folla bestemmiante per l’attesa inumana che è costretta a subire, invece di prendersela con chi procura simili disservizi, insulta, minaccia e discredita il personale impegnato, senza che nessun soggetto della onorevole Direzione Sanitaria adotti, una volta per tutte, gli adeguati provvedimenti.

Un invito, infine, al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti: BASTA CON GLI APPALTI AL MASSIMO RIBASSO PER FAR ENTRARE DITTE PRIVATE IN SERVIZI SANITARI FONDAMENTALI PER IL CITTADINO.

SERVIZI  CHE REGGONO, DI FATTO, IL SISTEMA OPERATIVO DEGLI OSPEDALI LAZIALI.

Zingarè, basta!!!

I commenti non sono chiusi.

Facebook