sabato 26 Novembre 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Anche il Museo Ebraico di Fondi nelle Giornate FAI di sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022

scritto da Redazione
Anche il Museo Ebraico di Fondi nelle Giornate FAI di sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022

L’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi ha conferito il patrocinio alle Giornate FAI di Autunno del 15 e 16 ottobre 2022 concedendo la visita del Museo del Medioevo Ebraico sito in largo Elio Toaff a Fondi (LT).

“Nel rappresentare il mio apprezzamento per la vostra attività di promozione dei tanti valori storico-culturali e di sensibilizzazione al rispetto della natura, dell’arte, della storia e delle tradizioni d’Italia, compresa la tutela del patrimonio ambientale – scrive il direttore del Parco Ausoni dott. Lucio De Filippis alla Delegazione FAI di Gaeta – abbiamo concesso il patrocinio dell’Ente Parco all’iniziativa che si svolgerà il 15 e 16 ottobre prossimo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, unitamente all’apertura al pubblico del Museo del Medioevo Ebraico”

Quindi, oltre al Museo Ebraico, apriranno al pubblico altri monumenti simbolo della città di Fondi. Il tour, messo a punto dal team del FAI in collaborazione con il Comune di Fondi e il Parco Naturale regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, partirà dal Castello, con il suo Museo Civico e la Terrazza Panoramica, toccherà Palazzo Caetani con il suo passetto, si sposterà presso la chiesa di San Martino e raggiungerà il quartiere ebraico attraverso i suggestivi vicoli del centro storico fondano. Alla Giudea sarà possibile visitare, oltre al cortile, il giardino, un appartamento dove sarà proiettato un video sulla città di Fondi e il museo ebraico. Sarà possibile ammirare la città dalla terrazza panoramica e dal passetto. A fare da Ciceroni, come da tradizione del FAI, saranno gli studenti del distretto.

Il Museo Ebraico, in particolare, è nato per valorizzare la Giudea, l’antico quartiere ebraico di Fondi e quella che si presume essere l’antica sinagoga, la cosiddetta “Casa degli spiriti”. È stata recuperata e valorizzata la memoria e le testimonianze della presenza di tale comunità assente dalla città di Fondi da circa 500 anni, che probabilmente si stabilì in zona già dalla tarda antichità e vi restò fino alla metà del 1500 circa. Il Museo Ebraico rappresenta un ulteriore elemento di interesse del territorio e un centro promotore di eventi culturali, di attività didattiche ed altre iniziative, tra cui quelle di sostegno agli studi e alle ricerche storiche nel settore.

Lo spazio espositivo è stato ricavato negli stessi locali della probabile antica sinagoga. Sono state allestite cinque sale, disposte su due piani, arricchite da preziosi tessuti, da arredi in legno di pregio, alcuni dei quali intarsiati a mano. Gli oggetti in mostra consistono in riproduzioni o in manufatti provenienti da varie regioni del mondo e consentono di approfondire diversi aspetti della cultura ebraica.

I commenti non sono chiusi.

Facebook