mercoledì 30 Novembre 2022,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

AgriGreen-Fondi 2022 : la Piana verso la comunità energetica agricola

scritto da Redazione
AgriGreen-Fondi 2022 : la Piana verso la comunità energetica agricola

Il progetto AgriGreen-Fondi 2022, nato dalla collaborazione tra Edison e Cesab per la sostenibilità economica, ambientale e sociale della Piana di Fondi, si amplia e coinvolge direttamente le istituzioni locali quali il Comune, L’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi e la Banca Popolare di Fondi.

Protagonista del progetto di ricerca una delle aree più a vocazione agricola d’Italia, con l’obiettivo iniziale di far nascere un laboratorio sperimentale di sostenibilità e creare un vero e proprio “Modello Fondi”, replicabile su scala nazionale, che oggi diventa ancor più ambizioso con l’obiettivo della creazione della più grande comunità energetica agricola in Italia.

L’accordo, avviato tra Edison e Cesab a fine 2021, entra nella fase realizzativa grazie all’individuazione di quattro imprese pilota, di diversi consumi e dimensioni, sulle quali è stato effettuato uno studio di fattibilità per attestare, con certezza scientifica, i benefici economici e ambientali che si genereranno per le aziende in seguito alla messa in opera degli impianti fotovoltaici, cui potrà seguire la costituzione della comunità energetica.

Il progetto arriva alle conclusioni della fase sperimentale, mettendo in agenda un ulteriore obiettivo, quello di creare una comunità energetica agricola, che va ad estendere i benefici economici e ambientali a quelli sociali, in quanto la maggiore sostenibilità porta inevitabilmente ad una maggiore qualità del prodotto finale, realizzato in un ambiente più salubre e pulito. Quindi, un vantaggio per l’intera comunità di Fondi, che vedrebbe sottrarsi una quantità notevole di sostanze che partecipano all’emissione di gas serra in atmosfera, quali anidride carbonica, anidride solforosa e ossido di azoto.

Il passo conclusivo è il rilascio di un marchio di qualità del prodotto, certificato dal Cesab ,attraverso l’utilizzo di un sistema di sensoristica che rileva i parametri ambientali di campo, che va a premiare le aziende agricole aderenti al percorso di sostenibilità e ne va a significare un importante strumento di garanzia e una maggiore visibilità sul mercato di riferimento.

«L’obiettivo che ci siamo posti – ha dichiarato il presidente del Cesab, Ercole Amato – è quello che il processo di transizione ecologica non rappresenti un beneficio solo per l’azienda agricola, che sicuramente ne coglie un vantaggio economico. Il vantaggio deve essere esteso all’intera comunità, deve essere anche un vantaggio sociale».

In questo scenario, il Comune di Fondi patrocinerà il progetto sostenendolo, così come l’Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, con l’obiettivo di ridurre le ripercussioni negative di un’attività ancora poco sostenibile.

«Ad oggi – aggiunge il direttore del Parco Lucio De Filippis – l’acqua, utilizzata per l’irrigazione non defluisce secondo principi naturali verso il lago e le falde vengono inquinate dall’utilizzo dei fertilizzanti chimici».

«È una grande opportunità – aggiunge il Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – per tutta la comunità di Fondi e per il territorio tutto, che si prepara ad affrontare un salto ambientale importante e oggi necessario. L’obiettivo è quello di promuovere un nuovo modello virtuoso e di esportarlo in tutta la provincia di Latina e in Italia. Lavorando sodo oggi per un domani migliore».

Massimo Quaglini, AD di Edison Energia, si dichiara «lieto di supportare e accompagnare la comunità di Fondi in questo percorso virtuoso verso un modello distintivo di sostenibilità ambientale, sociale, ma anche economica immediata».

Altro attore fondamentale che si va ad aggiungere all’accordo è la Banca Popolare di Fondi, che, come dichiara il presidente Antonio Carroccia, «si impegna a garantire finanziamenti agevolati alle imprese agricole del territorio che decidono di aderire al progetto, per permettere un consenso attivo alla transizione ecologica. La banca del territorio è presente e disponibile».

Dopo l’incontro dello scorso giovedì in Comune di Fondi, l’evento di presentazione dell’analisi è previsto per la fine di novembre 2022, con la presenza di tutti i partner istituzionali, tecnici, scientifici e finanziari e le aziende agricole aderenti.

I commenti non sono chiusi.

Facebook