sabato 01 Ottobre 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Ville, auto e lusso sfrenato ma poveri in canna

scritto da Redazione
Ville, auto e lusso sfrenato ma poveri in canna

Duecentosette falsi poveri sono stati individuati dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma lungo il litorale romano, da Civitavecchia fino a Nettuno: avevano chiesto prestazioni sociali e assistenziali in base ad autocertificazioni bugiarde, ma in realtà possedevano ville e auto di lusso. Bel 102 sono stati scovati a Roma nelle zone di Ostia, Casal Palocco e Infernetto. Gli accertamenti delle Fiamme Gialle del Nucleo Operativo di Ostia e dei Reparti dipendenti, diretti e coordinati dal II Gruppo, sono partiti dalla documentazione, acquisita dal XIII Municipio di Roma (Ostia) e dai vari Comuni costieri, relativa a soggetti che avevano richiesto, in anni recenti, prestazioni a carico dello Stato e degli enti locali (buoni scuola, borse di  studio, gratuito patrocinio legale e altro). Da un primo esame delle singole posizioni sono emersi casi anomali. Una volta approfonditi sono risultati irregolari, con una situazione patrimoniale ed economica reale diversa da quella emergente dalle autocertificazioni per la richiesta delle prestazioni. In base all’entità della prestazione indebitamente ottenuta, i responsabili sono stati denunciati per falsa autodichiarazione e indebita percezione di provvidenze pubbliche, oppure segnalati agli stessi enti locali per le anzioni amministrative. L’importo dei benefici sarà recuperato dagli stessi enti locali. Ben 102 sono i falsi poveri individuati a Roma nelle zone di Ostia e nelle zone limitrofe, alcuni dei quali proprietari di ville nelle zone di Casal Palocco e dell’Infernetto, nonché di autovetture di lusso. Avevano un tenore di vita inconciliabile con l’indicatore della situazione economica equivalente (Isee), determinato sulla base delle autodichiarazioni presentate.

Rispondi alla discussione

Facebook