giovedì 05 dicembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Venerdì 6 dicembre a Nettuno una serata dedicata alla musica e ai balli degli anni 20

scritto da Redazione
Venerdì 6 dicembre a Nettuno una serata dedicata alla musica e ai balli degli anni 20

Una serata dedicata allo swing e alle sonorità anni 20, che ormai stanno riscuotendo sempre più successo anche in provincia di Latina. E’ quanto avverrà venerdì 6 dicembre, a partire dalle ore 21.30, al Kinsale Irish Pub di Nettuno (via Acciarella 107). Ad organizzare l’evento, unico nel suo genere nel panorama provinciale, il collettivo Swing Circus Roma e il Balletto di Latina- Ateneo delle arti diretto da Valentina Zagami, centro multidisciplinare che da due anni ospita i corsi di swing tenuti dalla ballerina  e coreografa Karen Fantasia (che fa parte del collettivo completato da ballerini del calibro di Francesco Ciani, Roberto Alaia e Diana Florindi)

Il clou della serata si raggiungerà con l’esibizione di Letizia Antinori che si esibirà con un quartetto d’eccezione: Gino Cardamone alla chitarra, Giuseppe Talone al contrabbasso, Emanuele Zappia alla batteria e appunto Letizia Antinori alla voce.

Ad accogliere coloro che amano le sonorità anni venti ma che non hanno mai frequentato un corso Lindy Hop sarà una lezione gratuita tenuta dagli insegnanti che ormai da due anni hanno creato anche nella provincia pontina, grazie alla collaborazione con il Balletto di Latina – Ateneo delle Arti, un movimento sempre più numeroso ed eterogeneo.

Si proseguirà con uno sfrenato dj set che animerà tutto il venerdì notte e non mancherà il vintage market di Alessandra Tontini con le sue creazioni vintage artigianali firmate “Essenziale” .

Una serata di musica e spettacolo quindi, che dimostra come la Swing mania si stia estendendo in tutta Italia. Un movimento, quello del Lindy Hop, che nasce sulla fine degli anni 20 terminata l’epoca del proibizionismo, a New York e a Kansas City,  dove impazzavano nei locali e nelle ballroom le orchestre di celebri musicisti come Duke Ellington e Count Basie.

Un fenomeno di aggregazione sociale fortissimo non solo per gli Stati Uniti ma anche per il resto del mondo, nel quale si è diffuso successivamente. In Italia lo swing arriva più tardi ma allo stesso modo influenzerà non solo la musica ma tutta la società dell’epoca. Oggi lo swing è tornato a essere un grande fenomeno di massa, che rilegge in chiave contemporanea una cultura retró che di fatto sembra non essere mai passata di moda; lo stile, la musica, le serate e tutto il pubblico dello swing vive di una propria magia, piena di buon umore e divertimento.

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+